Il ct della nazionale azzurra Luciano Spalletti | Foto Ansa

UEFA Nations League Oggi il sorteggio L'Italia è in prima fascia

Portogallo, Germania o Francia le possibili avversarie nel girone

ROMA – Questa sera, giovedì 8 febbraio, alle 18 il sorteggio – a Parigi – della nuova edizione della UEFA Nations League. L’Italia di Spalletti, inserita nella prima fascia della Lega A, parteciperà alla competizione per la quarta volta dopo l’eliminazione nel 2019 e i terzi posti conquistati nel 2021 e nel 2023.

Come funziona il sorteggio e quali sono le fasce

Le 54 federazioni affiliate alla Uefa sono state divise in quattro Leghe in base ai risultati ottenuti nella Nations League 2022/23. In ogni Lega le squadre sono divise in fasce. Nelle Leghe A, B e C sono previsti 4 gironi da 4 squadre per ogni Lega, mentre nella Lega D saranno sorteggiati 2 gironi da 3 squadre. In ogni girone, ciascuna squadra incontra tutte le altre in gare andata e ritorno. Nella prima fascia della Lega A, oltre all’Italia, ci sono anche Spagna, Croazia e Olanda, finaliste della scorsa edizione.

Il regolamento 

La sfida quest’anno è caratterizzata da alcune novità. A superare la fase a gironi saranno le prime e le seconde classificate di ogni girone, mentre in precedenza questa possibilità spettava solo alle prime. Le quarte classificate delle Leghe A e B retrocedono rispettivamente nelle Leghe B e C. Le due quarte classificate con meno punti della Lega C retrocedono invece in Lega D. Modifiche anche nel sistema di promozioni e retrocessioni. La prima fase si disputerà tra settembre e novembre 2024, gli spareggi ci saranno a fine marzo 2025 mentre la fase finale andrà in scena dal 4 all’8 giugno 2025.

Le possibili avversarie dell’Italia

Non mancano le insidie per la squadra di Spalletti: in fascia 2 nel girone potrebbero pescare una tra Portogallo e Belgio e in fascia 3 una tra Germania e Francia. Secondo Skysport anche “Scozia e Serbia sarebbero ugualmente ostiche”, mentre il miglior girone sarebbe con Ungheria, Polonia e Israele, quest’ultima in fascia 4.

Sofia Zuppa

Nata ad Arezzo, città natale di Petrarca e Vasari, sono migrata nella dotta, la rossa e la grassa Bologna, città dai contorni caldi che mi ha amabilmente cresciuta. Infine sono piombata nell'antica ed eterna Roma. Un viaggio sempre intessuto dall'amore per lo studio e per il giornalismo, una passione che spero un giorno possa portarmi ancora più lontano...