New Zealand vince gara noveconduce 6-3 su Luna Rossala Coppa America a un passo

I detentori hanno quattro match point gara 10 rinviata a stanotte causa vento

New Zealand è a un passo dalla Coppa America. Il team detentore del titolo si è aggiudicato la gara 9 della finale, portandosi sul parziale di 6-3 nei confronti di Luna Rossa. Ora i padroni di casa hanno a disposizione quattro match point per assicurarsi nuovamente il trofeo.

È stata una gara  entusiasmante, con Luna Rossa che ha sfruttato un’ottima partenza e ha tenuto una condotta aggressiva per gran parte della regata. Il neozelandese Te Rehutai ha infatti dovuto spingersi spesso al limite, costretto a seguire un percorso obbligato alle spalle degli italiani. Le due imbarcazioni hanno sfiorato i 90 km orari e si sono sfidate alla pari fino al quinto gate, quando i neozelandesi hanno effettuato l’allungo decisivo, tagliando il traguardo con 400 metri di distacco.

“Non siamo riusciti a cogliere ogni salto di vento, ma pensiamo già alla prossima”, ha commentato il timoniere del team italiano Francesco Bruni, che si ritiene orgoglioso per quanto fatto dalla sua squadra e sostiene quindi di non avere rimpianti o rimproveri da farsi: “Continueremo a essere aggressivi, sgomitare, spingere”. Soddisfazione per il timoniere avversario Peter Burling, che ha ammesso di aver avuto anche un po’ di fortuna: “Un piccolo salto a destra del vento ha deciso per noi ma è stata una gara combattuta e lotteremo fino a quando sarà necessario per portare a casa il trofeo”.

Un trionfo che potrebbe arrivare già in gara 10, in programma la scorsa notte ma rinviata a causa dell’instabilità del vento. Anche gara-9 era stata posticipata di 45 minuti per lo stesso motivo. Questa notte si disputerà anche l’eventuale undicesima regata, vento permettendo, della 36esima edizione dell’America’s Cup. Ma ora Luna Rossa dovrà vincere tutte le sfide residue per continuare a sperare e giocarsi tutto nell’ipotetico spareggio. Ma l’impresa adesso è più lontana.

Alessio Brandimarte

Mi chiamo Alessio Brandimarte, ho 23 anni e vengo da Roma. Laureatomi in scienze politiche alla LUISS nel 2019, ho iniziato a scrivere di sport per la rivista online LifeFactoryMagazine.