Oggi è il Blue Mondayla bufala sul giornopiù triste dell'anno

La storia del "Lunedì triste" una trovata pubblicitaria del 2005

Si celebra il terzo lunedì di gennaio il giorno più triste dell’anno. La data sarebbe frutto di una complicata equazione svolta dallo psicologo Cliff Arnall, dell’università di Cardiff. In realtà il “Blue Monday” (“blue” in inglese vuol dire anche triste, depresso) è una bufala che non ha nessun valore scientifico. Inventata per una campagna pubblicitaria di Sky Travel nel 2005, “l’equazione” usata per calcolarlo non ha il minimo senso matematico o scientifico e l’università di Cardiff ha da tempo preso le distanze dal citato Arnall, che non era esattamente uno “psicologo dell’università” ma un tutor che lavorava in una scuola collegata all’ateneo. La storia del “Blue Monday” è solo uno dei molti esempi di operazioni di marketing basate su argomenti pseudoscientifici diffusi con la complicità dei media.

Simone Alliva

Laureato all'università Lumsa di Roma in Scienze dell’informazione, comunicazione e marketing, ha iniziato la professione da giornalista pubblicista nei giornali locali della Calabria. Passando nel 2013 al settimanale “L’Espresso”, dove si è occupato di cronaca politica e diritti civili.