Pedopornografia in Usa"Nel 2018 trovate sul web45 milioni di fotografie"

Il doppio dei files rispetto al 2017 L'inchiesta a puntate curata dal NYT

Sono stati oltre 45 milioni le foto e i video riguardanti abusi sessuali sui minori e pubblicati online nel 2018: il doppio rispetto all’anno precedente. È questo il dato che emerge nella prima puntata di una inchiesta del New York Times: il quotidiano statunitense ha deciso di dedicare diverse puntate al tema delle violenze sessuali sui bambini.

Le immagini di violenze sessuali su minori riguardano bambini – alcuni di appena 3 o 4 anni – abusati sessualmente e, in alcuni casi, torturati. Secondo l’inchiesta del New York Times i numeri, raccolti dalle società del settore tecnologico, non sono mai stati così alti.

Nel 1998, erano state oltre tremila le segnalazioni di immagini di abusi sessuali su minori pubblicate online. Poco più di 10 anni dopo dopo, le segnalazioni erano di oltre 100mila l’anno. Nel 2014, il numero ha superato per la prima volta un milione.

L’anno scorso, nel 2018, sono state 18,4 milioni le segnalazioni, più di un terzo del totale mai registrato. Queste includevano oltre 45 milioni di immagini e video contrassegnati come abusi sessuali su minori.

Un fenomeno – quello della diffusione dei contenuti pedopornografici online – che è cresciuto in maniera esponenziale.

Laura Bonaiuti

Laura Bonaiuti è nata a Fiesole (Fi) nel 1992. La sua passione è il giornalismo in qualsiasi sua forma. Vuole raccontare storie su carta, online, in televisione, su youtube e potenzialmente dappertutto. Ha scritto, tra gli altri, per La Repubblica (cartaceo e online) e ha collaborato con il programma televisivo Matrix su Canale 5 a Roma, dove si è trasferita da agosto 2017. Fa parte della redazione del mensile cartaceo “The New’s Room”. Adesso è giornalista praticante presso LUMSA Master School dove studia nel biennio 2018-2020. Nel maggio 2015 ha pubblicato il romanzo “Se nessuno sa dove sei” con Edizioni Piemme e il prossimo uscirà nel gennaio 2020 con un'altra casa editrice.