Profondo rossoneroDerby, l'Inter vince al 90°il Milan conferma Montella

Fassone: "Bisogna avere pazienza" Il tecnico: "Credo ancora nella squadra"

È servito un rigore contestato al 90° minuto del derby contro l’Inter per rigettare il Milan di Vincenzo Montella nell’occhio del ciclone: la squadra rossonera, con il 3-2 incassato ieri a San Siro è arrivata alla terza sconfitta consecutiva.

Subito dopo la gara dai microfoni di Sky l’a.d. rossonero Marco Fassone ha ribadito la fiducia nel tecnico, paragonando il Milan ad un malato: “Per guarire serve tempo, non aumentare la dose di medicine – spiega Fassone – Montella è convinto del progetto e noi siamo fiduciosi che funzionerà, e speriamo in tempi brevi, ma nel calcio non ci si inventa nulla e si costruiscono le cose col tempo. Stiamo guarendo, i segnali sono incoraggianti”. Sull’andamento stagionale poi, Fassone ha commentato così: “Sarei sciocco se dicessi che mi sarei aspettato 4 sconfitte nelle prime 8 giornate. Non è così, ci aspettavamo un altro inizio. Ma noi continuiamo a puntare alla Champions”.

Da parte sua, il tecnico rossonero Montella continua a credere nella sua squadra: “’Non si possono sempre perdere partite così ma voglio vedere ancora il bicchiere mezzo pieno e voglio continuare ancora con questo progetto tecnico. La Champions è ancora raggiungibile. La squadra ha dimostrato qualità. Ha giocato alla pari, forse fatto anche meglio”.

Il Milan però, dopo 4 vittorie (Crotone, Cagliari, Udinese e Spal) ed altrettante sconfitte (Lazio, Sampdoria, Roma ed Inter), è decimo in classifica, a quota 12 punti: la metà del Napoli capolista, tre in meno della Roma (5°) e a 7 dalla Lazio e Juve (entrambe 4°). I cugini dell’Inter invece dopo la vittoria di ieri sera sono secondi a quota 22 punti, dieci in più della squadra di Montella.

L’allenatore del Milan, Vincenzo Montella durante il derby contro l’Inter allo Stadio San Siro di Milano, 15 Ottobre 2017.
ANSA/ Roberto Bregani

L’aeroplanino ha poi rimarcato la reazione avuta dalla sua squadra: ”Ho visto – spiega Montella- una grandissima reazione. Sono orgoglioso della squadra, ho visto cosa hanno tirato fuori. Hanno giocato da Milan ma non ha pagato. L’Inter è stata più cinica, ma sono contento di quello che hanno fatto i ragazzi, devono stare a testa alta. Questo spirito lo voglio vedere anche in altre partite”.

Giovedì il Milan torna in campo a San Siro per la terza giornata di Europa League, contro i greci dell’Aek Atene.

Lorenzo Capezzuoli Ranchi

Nato a Roma durante i mondiali di Italia ’90, è iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Lazio, albo pubblicisti. Dopo una esperienza a New York, dove studia Broadcast Journalism alla New York Film Academy, torna nella Capitale per il Master in giornalismo della Lumsa. Estroverso, spigliato e gran chiacchierone, guarda al prossimo biennio col sorriso.