La palazzina da cui la donna si è buttata | foto Ansa

Ravenna, donna si getta dal nono piano di un palazzocon la figlia di sei anni

La bambina è morta sul colpo La donna è in gravi condizioni

RAVENNA – Una donna di 41 anni si è buttata insieme alla figlia di sei anni dal nono piano di una palazzina di Ravenna. La bambina è morta sul colpo, mentre la donna è stata portata in gravi condizioni all’ospedale Bufalini di Cesena. A cadere nel vuoto anche un cane, un meticcio nero, morto a seguito dell’impatto. La donna risulta essere seguita da un centro di salute mentale.

L’episodio è accaduto in via Dradi, a ridosso del centro della città. Secondo le prime ricostruzioni la donna si sarebbe gettata nel vuoto da una delle impalcature di cui è circondato il palazzo. Prima aveva scritto un messaggio sui social spiegando, in modo confuso, le ragioni del suo gesto, lanciando accuse e invettive contro alcuni familiari e le cure del centro presso il quale era assistita.

Il marito della donna sarebbe stato presente in casa al momento dell’accaduto e non si sarebbe accorto di nulla, venendone informato dalle forze dell’ordine giunte sul posto, a seguito dell’allarme dato dagli operai che lavoravano alla ristrutturazione del palazzo.

Secondo la testimonianza di una vicina, la bambina, prima di cadere nel vuoto, avrebbe implorato la madre di non farlo.

Maddalena Lai

Sarda, laureata in Giurisprudenza e aspirante giornalista. Mi piacciono la scrittura, la politica e i diritti. Ho una vocazione per le cause perse e le domande scomode.