Razzismo, Maignan rispondeagli insulti su Instagram "Sono nero e orgoglioso"

Cori razzisti dalle curve juventine nel riscaldamento pre-partita

Domenica scorsa, 19 settembre, nei campi di Serie A si è consumato ancora una volta un episodio di razzismo all’Allianz Stadium di Torino. Nella partita tra Juventus e Milan, i tifosi di casa hanno apostrofato il portiere ospite, Mike Maignan, con epiteti razzisti. Nel corso del riscaldamento pre-partita, inoltre, un tifoso juventino ha bestemmiato e insultato il portiere milanista: il video dell’accaduto, ripreso da alcuni tifosi, è diventato presto virale. Già in passato la curva bianconera era stata chiusa per episodi razzisti nel 2018 a causa dei cori indirizzati al difensore senegalese del Napoli Kalidou Koulibaly.

La Juve, in accordo col Milan, ha avviato le procedure per individuare e punire il responsabile del gesto. Intanto il portiere francese si è sfogato su Instagram dicendosi fiero del suo colore dipelle e invitando le persone a denunciare e condannare certi gesti: “Sono Mike, in piedi, nero e orgoglioso. Finché potremo usare la nostra voce per cambiare le cose, lo faremo”.

Antonio Contu

Nasco a Cagliari il 19/09/1996. Ho conseguito la maturità classica nella mia città e successivamente ho preso un volo di sola andata verso Roma per la laurea triennale. Curioso fin da bambino, le mie prime parole sono state "che cos'è?", sono da sempre appassionato al mondo giornalistico, soprattutto quello moderno. Amo scrivere e parlare di calcio. Da novembre 2020 frequento il Master in Giornalismo della Lumsa.