Una telecamera nello stadio Meazza di Milano, in una foto d'archivio. DANIEL DAL ZENNARO/ANSA

Serie A: diritti a MediaProofferta da oltre 1 miliardoma Sky non ci sta

Accordo per 3 anni con gli spagnoli Da chiarire gli effetti per i tifosi

Il gruppo audiovisivo spagnolo MediaPro ha ottenuto i diritti tv dei prossimi tre campionati di Serie A, con un investimento pari a un miliardo e 50 milioni, così da poter rivendere agli operatori le partite e puntare, in futuro, anche alla realizzazione di un canale tematico. Immediata la reazione di Sky, che ha diffidato la Lega dal procedere in questa direzione, sostenendo che MediaPro non sarebbe un intermediario indipendente, mentre il bando era riservato solo a questi ultimi soggetti.

Si attende adesso che, che entro i prossimi 45 giorni, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato dia il via libera all’operazione. La Lega Serie A, in precedenza, aveva deciso di non assegnare i diritti tv a Sky e Mediaset in quanto le offerte complessive, da parte delle due emittenti, raggiungevano circa 830 milioni di euro, contro il miliardo fissato come obiettivo minimo. Se l’operazione andrà in porto, il valore dei diritti del campionato italiano supererà quello della Bundesliga.

Marco Assab

Nasce a Siracusa nel 1988. Si diploma in recitazione e dizione all’Accademia del cinema e della televisione di Cinecittà nel 2008. Consegue la laurea triennale in Scienze della comunicazione nel 2012 e quella magistrale in editoria e giornalismo nel 2014. Ha svolto un anno di Servizio Civile. Gestisce un canale Youtube e le relative pagine social.