Serie A, stasera Inter-Lazio
La squadra di Pioli
punta alla Champions

Partita chiave per entrambe le squadre
in ballo punti per il terzo posto

Questa sera, allo stadio Meazza di Milano, Inter e Lazio si contenderanno una vittoria fondamentale. Per entrambe il risultato dell’ultima delle partite dell’anno solare sarà determinante per ambire al terzo posto in classifica, e incamerare i punti necessari per l’accesso alla Champions League. “Il passato è passato. L’importante è il presente, ed è un grande presente”, commenta Stefano Pioli, tecnico dell’Inter, alla vigilia della grande sfida. “E’ una partita importantissima – sottolinea Pioli – uno scontro diretto. Abbiamo la possibilità di recuperare punti a un avversario che ci precede”.

La Lazio viaggia in classifica a un punto dalla Roma, al terzo posto a pari merito con il Napoli, e punta decisamente alla corsa Champions. Ieri, nella conferenza stampa alla vigilia della sfida, il tecnico Simone Inzaghi ha dichiarato: “I nostri obiettivi sono cambiati. Vogliamo rimanere in alto. L’Inter ha ottimi giocatori, stanno trovando certezze e risultati, hanno una rosa lunga. Pioli è un’arma in più, ci conosce bene, compreso il sottoscritto”.

Il tecnico nerazzurro però questa sera a San Siro non potrà fare affidamento su Joao Mario e Felipe Melo, entrambi squalificati. Al posto del brasiliano, senza Medel infortunato, Pioli dovrebbe schierare Kondogbia al fianco di Brozovic. Eder o forse Banega in attacco sostituiranno invece il centrocampista portoghese. La Lazio dal canto suo potrà contare su Parolo, che rientra dopo le giornate di squalifica che gli sono costate la partita contro la Fiorentina. Con una mossa a sorpresa Inzaghi potrebbe invece schierare Lulic in attacco, facendolo avanzare, e rinunciando quindi a Keita. Le altre due punte saranno Felipe Anderson e Immobile.

Siria Guerrieri

Dottore di Ricerca, giornalista con la passione per Politica ed Esteri fin dai tempi dell’università. Nel 2010 e nel 2011 è a Washington DC per una borsa post-doc. Dal 2014 al 2016 collabora con la redazione di Rassegna, Rassegna.it e Liberetà, occupandosi di esteri e politiche dell'Unione Europea.