Stasera su Rai1 il debuttode "ll nome della rosa"la serie tv con Turturro

È tratta dal romanzo di Umberto Eco come il film con Sean Connery del 1986

Debutta questa sera su RaiUno, in anteprima mondiale, Il nome della rosa, serie tv tratta dal romanzo di Umberto Eco. Sotto la regia di Giacomo Battiato, il protagonista sarà John Turturro, che interpreterà Guglielmo da Baskerville. L’attore americano ha dato il suo contribuito anche alla scrittura della sceneggiatura. Saranno presenti nella serie anche attori italiani, come Fabrizio Bentivoglio, Alessio Boni e Greta Scarano.

Non è la prima volta che il romanzo di Umberto Eco, pubblicato nel 1980, rivive su uno schermo: nel 1986, infatti, venne proposto l’omonimo film di Jean-Jacques Annaud con Sean Connery nei panni del protagonista Gugliemo da Baskerville. Con un budget di 26 milioni di euro, nella serie tv – ambientata nel Medioevo e girata tra Cinecittà, Umbria e Abruzzo –, Gugliemo diventa un intellettuale curioso e, come nel libro, è dotato di un’intelligenza e una capacità di osservazione fuori dal comune. Affidandosi al proprio metodo scientifico, cerca sempre la spiegazione più razionale e, proprio grazie alle sue doti, l’Abate gli affida l’indagine sui delitti che avvengono nell’abbazia benedettina.

“Non avevo letto il libro e non ho visto il film di Annaud con Sean Connery”, ha raccontato Turturro. “Quando mi hanno proposto il progetto l’ho riletto più volte e l’ho trovato bellissimo. Ho scoperto un mondo straordinario. Il nome della rosa propone svariati elementi estremamente attuali. È stata una grandissima esperienza. Sono rimasto commosso dalla riuscita e dalla grandiosità del progetto. La serie – ha aggiunto Turturro – contiene infiniti temi da esplorare, come la filosofia, la politica e la repressione delle donne. Bisogna soltanto entrarci dentro”.

Giacomo Battiato, il regista della serie venduta in 136 paesi, ha definito questa operazione come “una grande sfida, ma anche un grande privilegio. Il nome della rosa non è un semplice romanzo, ma molto di più”.

Andrea Murgia

Nato a Palermo l’8 aprile 1993, ho una laurea triennale in Scienze della Comunicazione e adesso ho iniziato il Master biennale in Giornalismo alla Lumsa. Amo lo sport, in particolare calcio e motori, e la musica rock e metal.