Torna "Notti Bianche Unesco"Il weekend alla scopertadella Palermo normanna

Dal 25 al 27 ottobre i siti Unesco saranno visitabili fino alla mezzanotte

Visitare il Ponte dell’Ammiragliato illuminato dalla Luna, perdersi tra i mosaici della Cappella Palatina e ammirare la Cattedrale di Monreale nel buio della notte. Tutto questo sarà possibile dal 27 al 29 ottobre in occasione delle “Notti bianche Unesco”. Un weekend per scoprire la Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale, 51esimo sito italiano dichiarato patrimonio Unesco nel 2015.

Da venerdì a domenica, i siti Unesco  arabo normanni aprono le porte anche di notte. Ogni luogo sarà visitabile gratuitamente fino a mezzanotte. Organizzata da Fondazione Unesco Sicilia, all’interno del festival “Le vie dei tesori”, la manifestazione si propone come occasione straordinaria per scoprire le peculiarità e le bellezze dei nove monumenti del sito.

La manifestazione entrerà nel vivo venerdì 27 ottobre con l’apertura dei sette monumenti palermitani. I visitatori potranno così scoprire le bellezze di Palazzo Reale e gli splendidi mosaici della Cappella Palatina, la Cattedrale di Palermo e il Palazzo della Zisa che, con le sue peculiarità costruttive e le sue forme cristalline costituisce il modello meglio conservato dell’architettura palaziale arabo-normanna. Sono previste visite anche nella Chiesa della Martonara, di San Cataldo e di San Giovanni degli Eremiti. Infine, sarà visitabile anche il Ponte dell’Ammiragliato, importante testimonianza dell’architettura civile di età normanna.

Si continua poi sabato 28 ottobre a Monreale dove sarà possibile visitare il Duomo, con la più vasta decorazione a mosaico dell’intera produzione del bacino Mediterraneo, e il chiostro benedettino. L’evento si concluderà domenica 29 ottobre a Cefalù con le visite alla Cattedrale e al chiostro, baluardo della politica ecclesiastica di Ruggero II in terra siciliana.

Durante i tre giorni dell’iniziativa sono in programma anche una serie di concerti ed appuntamenti ad hoc, con un’anteprima di grande rilievo in programma per questa sera. Alle 19.30, nella Cattedrale di Palermo, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, diretta da George Pehlivanian, affronterà la Sinfonia in Re minore n. 0 Die Nullte, in quattro movimenti del compositore austriaco Anton Bruckner.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.