Il trailer approda a teatroBrevi spezzoni in videoper promuovere spettacoli

Si comincia all'Ambra Jovinelli a Roma Il fenomeno è destinato a crescere

Il trailer sbarca anche a teatro. Prima di ogni rappresentazione, uno schermo calerà sul proscenio per mostrare al pubblico le prossime novità della stagione teatrale. Primo ad inaugurare questa tendenza, il Teatro Ambra Jovinelli di Roma seguito da altri tra i principali teatri italiani, come il Franco Parenti e il Manzoni di Milano e il Teatro Stabile di Genova. Altri teatri per il momento continueranno a trasmettere i trailer sugli schermi nel foyer in cui il pubblico attende l’ingresso in sala. E dire che fino a qualche tempo fa, ridurre il lavoro e i sacrifici dell’allestimento di un dramma teatrale a pochi minuti di video sembrava un’eresia, una forzatura che snaturava la bellezza stessa del teatro: l’immediatezza del “qui e ora”.

Oggi, nel mondo di youtube, dei social e delle prenotazioni online, il trailer è diventato uno strumento di promozione imprescindibile, tanto che oggi il 70 per cento delle compagnie che girano tra i palcoscenici italiani promuove con questo mezzo i propri spettacoli. Il Piccolo Teatro di Milano, ad esempio, ha messo su un vero e proprio centro di produzione e un canale di diffusione per produrre e diffondere trailer all’avanguardia realizzando delle narrazioni dietro (e davanti) le quinte dello spettacolo. Questi prodotti sono destinati a diversi format: sale teatrali, web, e persino cinema e tv.

Un fenomeno destinato a crescere: si prevede che, in un futuro non troppo lontano, i trailer teatrali saranno sempre meno concentrati sullo spettacolo e molto più sulle narrazioni che gli ruotano intorno.

Luisa Vittoria Amen

Nata a Genova nel 1991 si laurea in Lingue e Culture moderne all'Università LUMSA di Roma. Dal 2014 è fashion editor e content writer di Pinkitalia, canale donna di QN di cui cura i contenuti moda e beauty. Viaggiatrice instancabile, lettrice onnivora, cinefila appassionata.