I 40 anni di Gigi BuffonNel calcio c'è chi lo vuolepresidente della Figc

L'ad Marotta: "Gigi è un'icona" Capello: "Pensi al dopo Juve"

Gianluigi Buffon compie 40 anni domenica prossima, e per il numero uno degli azzurri si tratta dei suoi primi “anta”. Se l’ambizione di abbattere il primato di presenze in serie A di Paolo Maldini – ben 647, contro le sue 629 – è più lontana dopo lo stop della scorsa domenica col Genoa, ci sono dichiarazioni di stima che si potrebbero trasformare in proposte significative.

Un passo indietro: dopo la débacle della Nazionale guidata da Ventura e le dimissioni di Tavecchio, avevano preso sempre più forma le voci di creare un profilo di mediazione fra la squadra e la dirigenza della Figc.

“In trent’anni si sono dimessi due presidenti federali, Abete e Tavecchio, perché non è stato centrato l’obiettivo – ha detto l’ad bianconero Beppe Marotta mercoledì sera a Sky –  ecco perché bisogna riportare al centro la Nazionale, che è patrimonio dell’Italia intera. Bisogna scegliere le competenze e i profili migliori: certamente Buffon può rappresentare tutto questo nella nuova realtà di un Club Italia che abbia autonomia rispetto alle strutture federali. Buffon è un’icona e quando smetterà di giocare sarà l’uomo adatto a ricoprire questo ruolo”.

A rincarare la dose ci ha pensato Fabio Capello, che considera il Gigi nazionale “uno dei cinque più grandi portieri di sempre” e sul sito quotidiano.net gli consiglia di ritirarsi perché “ad ogni anno che passa si riducono i riflessi, l’integrità fisica, la forza, la lucidità” per dedicarsi ad altro.

Come ad esempio il ruolo di presidente della Figc: “Se se la sentisse, perché no? Ma è importante avere una preparazione manageriale, per non recitare un ruolo simbolico”.

Massimiliano Venturini

Collabora dal 2006 con Radio Popolare Verona come conduttore di Impulse Jazz. In parallelo studia le potenzialità del mezzo radiofonico ideando e conducendo Rumori D’Ambiente e Linea di Confine. Nel 2016 entra a far parte della redazione giornalistica per la stessa emittente.