epa06560534 A Pakistani soldier keeps watch on Chaman-Quetta highway near Pakistan's Chaman border with Afghanistan, Pakistan, 23 February 2018 (issued 24 February 2018). According to reports, Pakistan officials deported 35 Afghan nationals for illegally entering the country. Pakistani security officials every week usually arrest dozens of foreigners from Afghanistan, Uzbekistan and Tajikistan, at different areas of Balochistan province for having entered into Pakistan through porous border without legal documents. EPA/AKHTAR GULFAM

Attacco in TagikistanUccise 17 personeSi sospetta terrorismo

Preso di mira un posto di controllo nel giorno della festa nazionale

Diciassette morti. È questo il bilancio provvisorio delle vittime dopo l’attacco di presunti terroristi dell’Isis a un posto di controllo alla frontiera tra Tagikistan e Uzbekistan, a 60 chilometri a sud-ovest dalla capitale tagika Dusanbe. Nello scontro sono morti due esponenti delle forze dell’ordine tagike e 15 miliziani: lo sostengono le autorità del luogo, citate da Radio Liberty. Gli aggressori, stando ai servizi di sicurezza della capitale tagica, sarebbero stati una ventina e proverrebbero dall’Afghanistan. Radio Liberty precisa che l’Isis al momento non ha rivendicato l’aggressione.
L’attacco sarebbe avvenuta alle 3 del mattino ora locale (le 23 in Italia). Sempre stando alle autorità tagike sarebbero stati catturati cinque assalitori e distrutti quattro loro veicoli. L’attentato è avvenuto nel Giorno della Costituzione, festa nazionale in Tagikistan.

Matteo Petri

Giovane studente appassionato di giornalismo, filosofia e musica. Nato nella provincia toscana di Lucca nel 1995, diplomato allo scientifico e laureato in filosofia a Pisa nel 2017. Compulsivamente curioso di natura, assillatore di domande professionista. Vespista, nonché bassista nel tempo libero.