Uefa Nations LeaguePortogallo e Poloniale avversarie dell'Italia

Il nuovo torneo sostituirà le amichevoli Occasione di riscatto per gli azzurri

A Losanna, dall’urna per il sorteggio per la Uefa Nations League, la nuova Champions per nazioni che verrà disputata ogni due anni, l’Italia pesca Portogallo e Polonia. Questo torneo trasformerà quasi totalmente le amichevoli in gare ufficiali e sarà fondamentale per le classificazioni ai prossimi Europei.

I gironi della Lega A, che raggruppa le nazionali col ranking Uefa migliore, saranno così composti – Gruppo 1: Olanda, Francia, Germania; Gruppo 2: Islanda, Svizzera, Belgio; Gruppo 3: Polonia, Italia, Portogallo; Gruppo 4: Croazia, Inghilterra, Spagna.

Le qualificazioni per gli Europei inizieranno dopo la conclusione dei gironi della Nations, a marzo 2019. Ci saranno dieci raggruppamenti. Le prime due classificate di ogni gruppo (per un totale di 20 squadre) andranno automaticamente agli Europei. Gli ultimi quattro posti saranno assegnati ai “finalisti” della Nations League.

Per l’Italia questo potrebbe essere un nuovo inizio. “Questo torneo può essere il momento della ripartenza, con un ciclo proiettato sul Mondiale 2022: c’è una grande base di giovani che potrà arrivarci nel pieno della maturità, quanto a tecnica ed esperienza”, ha detto il vicepresidente Uefa, Michele Uva. Oggi a Losanna l’Italia è arrivata “zoppicando”. Il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Carlo Tavecchio, è rimasto bloccato a Milano per questioni di Lega e diritti tv. A rappresentarla al sorteggio in Svizzera il dirigente sportivo Uva e il team manager Lele Oriali.

Al momento l’Italia rimane una squadra da Serie A. La attendono due amichevoli: il 23 marzo con l’Argentina all’Etihad Stadium di Manchester, e il 27 marzo con l’Inghilterra a Wembley. Dopo la pausa dei Mondiali 2018, da cui l’Italia è stata esclusa, gli azzurri potranno tornare a giocare per qualcosa di importante. L’obiettivo: accumulare punti e conquistare un posto agli Europei 2020.

Marina Lanzone

Nata a Monopoli (Ba) il 17 febbraio 1993. Laureata in Lettere all'Università di Bari, ha iniziato a collaborare con una testata on-line. Nel 2016 ha frequentato un Master in giornalismo semestrale che le ha offerto l’opportunità di fare uno stage presso la sede romana del Tg5. Appassionata di teatro e cinema ma anche costume e società ha iniziato il secondo master in giornalismo presso la Lumsa per mettersi in gioco e diventare una giornalista multitasking.