Champions, la Roma ci credeStasera contro lo Shakhtarper rimontare il 2-1

All'Olimpico quasi 50mila spettatori Florenzi: "Non ripetere stessi errori"

Torna la Coppa dalle grandi orecchie e – dopo la qualificazione ai quarti della Juventus – adesso tocca alla Roma di Eusebio Di Francesco tentare l’impresa per continuare il cammino in Champions.

I giallorossi devono infatti rimontare il 2-1 dell’andata subìto in casa dello Shakhtar Donetsk. Nella conferenza stampa pre-partita l’allenatore della Roma e il vicecapitano Alessandro Florenzi sono stati chiari: “Abbiamo un unico obiettivo che passa attraverso il collettivo”. La preoccupazione più grande in questo periodo per Di Francesco è appunto la scarsa continuità che ha avuto l’intera squadra nel corso dei 90 minuti, ma è lo stesso tecnico ad ammetterlo, con la speranza però che “tutto quello che abbiamo passato – ha dichiarato a Trigoria – ci possa portare a non fare errori”.

“Davanti abbiamo una squadra forte – ha precisato – ma volendo passare il turno non possiamo accontentarci di fare bene solo un tempo. Abbiamo commesso troppi errori in fase difensiva all’andata e questo non ce lo possiamo permettere, anche se dovremo essere pure un po’ spensierati. Dobbiamo vincere e quindi essere attendisti non serve”.

Lo scontro con gli ucraini può diventare un passaggio storico anche per la città. Sembra un’esagerazione ma né è convinto Alessandro Florenzi: “La partita contro lo Shakhtar è importante per noi, ma anche per Roma perché sarebbe la quarta volta nella storia del club che si arriva agli ottavi (e Di Francesco sarebbe il terzo allenatore a riuscirci nella Capitale dopo Liedholm e Spalletti ndr). Dobbiamo gestire le forze per 90’, ma nel nostro calcio si va a mille all’ora e quindi dobbiamo avere il giusto approccio. Vogliamo ripetere quanto di buono fatto in Europa fino a questo momento e prenderci la qualificazione”.

Di Francesco opterà per un undici iniziale ormai consolidato, con Dzeko in attacco insieme a Perotti; Under e Schick inizialmente in panchina. Appuntamento con l’impresa questa sera quindi, allo Stadio Olimpico dove sono attesi quasi 50mila spettatori.

Salvatore Tropea

Classe 1992, dopo la maturità scientifica si laurea in Scienze della Comunicazione alla Lumsa. Collabora con il mensile locale calabrese L’Eco del Chiaro; con il giornale studentesco e la WebTV della Pontificia Università Lateranense e con il portale online farodiroma.it. Attualmente frequenta il Master in Giornalismo alla Lumsa, dopo aver frequentato il Master in Digital Journalism alla Lateranese e aver svolto due mesi di stage a Radio Vaticana. Con il Master in Giornalismo della Lumsa ha svolto tre mesi di stage presso la redazione de Il Venerdì di Repubblica e attualmente sta svolgendo uno stage di tre mesi presso la redazione italiana di Vatican News