Cina, in calo le nasciteIl dato più basso dal 1980dice l'Ufficio di Statistica

Pechino conta 1.395 miliardi di persone Nel 2029 saranno in 1.442 miliardi

La Cina, uno dei paesi più popolati al mondo, segna il tasso di natalità più basso da decenni.

Secondo i dati pubblicati oggi dall’Ufficio Nazionale di Statistica, la popolazione cinese è aumentata di 15.23 milioni di persone nel 2018, segnando una continua diminuzione della natalità.

È il dato più basso, da quando è entrata in vigore la “politica del figlio unico” nel 1980.

Nel 2018, a causa della pressione economica, le donne che hanno deciso di diventate madri sono diminuite rispetto all’anno precedente: ci sono state quindi due milioni di partorienti in meno rispetto al 2017, superando le speranze della “politica dei due figli”, entrata in vigore nel 2016.

Attualmente, il governo di Pechino conta 1.395 miliardi di persone, registrando un incremento del 3,81% annuo.

Il governo stima che la popolazione cinese raggiungerà il picco di 1.442 miliardi di persone nel 2029, prima di iniziare a la contrazione prevista per l’anno successivo.

 

Serena Console

Laureata in lingua e cultura orientale (cinese e giapponese) e in Professioni dell'editoria e giornalismo, ha conseguito il tesserino da Pubblicista nel 2017. Attualmente collabora con Radio Bullets, dove si occupa di approfondimenti sulla cultura e società cinese; nel weekend cura il Notiziario Orientale con tutte le notizie dall'Estremo Oriente.