Si suicida "Fidelito"era il figlio maggiore dell'ex leader cubano

Ad annunciarlo il quotidiano Granma Alla base del gesto la depressione

Prima la lotta, poi la depressione. È morto suicida, ieri all’Avana, Fidel Angel Castro Diaz-Balart, il figlio maggiore del Lìder Maximo. La notizia viene riportata dai media cubani.

“Il dottore in scienze Fidel Angel Castro Diaz-Balart, che era seguito da un’equipe di medici da un mese per un forte stato depressivo – scrive “Granma”, organo ufficiale del partito comunista – si è tolto la vita oggi, primo febbraio”. Non ci sono altri dettagli sulla morte. Il nipote dell’attuale leader Raul era stato ricoverato tempo fa in ospedale, mentre attualmente si sottoponeva a cure ambulatoriali.

Fidel Castro Diaz-Balart era l’unico figlio nato dal primo matrimonio del padre della rivoluzione cubana, con Mirtha Diaz-Balart, sorella aristocratica di un suo compagno di università, sposata nel 1948.

Giulia Torlone

Aquilana di nascita, si è laureata in Italianistica e vive a Firenze. Ha lavorato nel settore della cooperazione internazionale occupandosi di ufficio stampa. Redattrice su temi di diritto alla cittadinanza e giustizia sociale, ha concentrato il suo lavoro sui Paesi del bacino del Mediterraneo.