Di Maio è volato a Tripoliper una visita a sorpresaal premier libico al-Sarraj

Il ministro propone alcune modifiche al memorandum d'intesa sui migranti

Il ministro degli esteri Luigi di Maio è atterrato a Tripoli intorno alle 10 di questa mattina. Una visita inaspettata, che non era stata annunciata ai media. Il capo della Farnesina sta incontrando in questi minuti nella capitale il premier del governo libico Fayez al-Sarraj. Incontrerà anche il ministro dell’Interno del Gna, il Governo di accordo nazionale riconosciuto dall’Onu, Fathi Bashaga.

Si può ipotizzare che almeno uno dei motivi dell’incontro sia la richiesta italiana, inviata alle autorità libiche, di modificare il memorandum di intesa sui migranti firmato il 2 febbraio 2017 e rinnovato automaticamente il 2 febbraio di quest’anno, per altri tre anni. Nel comunicato la Farnesina ha spiegato di voler introdurre “significative innovazioni per garantire più estese tutele ai migranti, ai richiedenti asilo ed in particolare alle persone vulnerabili vittime dei traffici irregolari che attraversano la Libia” e di voler promuovere “il rispetto dei princìpi della convenzione di Ginevra e delle altre norme di diritto internazionale sui diritti umani”

Laura Bonaiuti

Laura Bonaiuti è nata a Fiesole (Fi) nel 1992. La sua passione è il giornalismo in qualsiasi sua forma. Vuole raccontare storie su carta, online, in televisione, su youtube e potenzialmente dappertutto. Ha scritto, tra gli altri, per La Repubblica (cartaceo e online) e ha collaborato con il programma televisivo Matrix su Canale 5 a Roma, dove si è trasferita da agosto 2017. Fa parte della redazione del mensile cartaceo “The New’s Room”. Adesso è giornalista praticante presso LUMSA Master School dove studia nel biennio 2018-2020. Nel maggio 2015 ha pubblicato il romanzo “Se nessuno sa dove sei” con Edizioni Piemme e il prossimo uscirà nel gennaio 2020 per Giunti.