Violenza in Ecuadorscontri tra detenuti 30 morti e 47 feriti

Incidente per un litigio tra bande Controllo ripristinato dopo 5 ore

Trenta detenuti sono morti e 47 sono rimasti feriti durante uno scontro con armi da fuoco nella prigione Penitenciaría del Litoral di Guayaquil, in Ecuador. L’incidente, secondo una ricostruzione del portale informativo “Primicias”, sarebbe stato provocato da una banda di reclusi, denominati “Los Choneros”, che rivendicavano il completo controllo del carcere per festeggiare il compleanno di uno dei loro capi. Una decisione che avrebbe suscitato l’ira delle altre due bande, “Los Lobos” e “Tiguerones”, che hanno iniziato a usare le armi. Centinaia di agenti della polizia hanno circondato l’edificio per evitare fughe di massa e riprendere il controllo della situazione dopo cinque ore di disordini. Un caso non isolato nel Paese sudamericano, che da mesi si trova a fronteggiare una situazione esplosiva nelle prigioni, con continui ammutinamenti e rivolte. A febbraio sono stati almeno 79 i decessi in quattro centri di detenzione.

Alessio Brandimarte

Mi chiamo Alessio Brandimarte, ho 23 anni e vengo da Roma. Laureatomi in scienze politiche alla LUISS nel 2019, ho iniziato a scrivere di sport per la rivista online LifeFactoryMagazine.