Il Monza decide di cambiareEsonerato Giovanni StroppaAl suo posto Palladino

Allenava la primavera biancorossa Potrebbe essere più di un traghettatore

Il Monza ha esonerato Giovanni Stroppa. I brianzoli, ultimi in serie A, hanno pareggiato domenica con il Lecce, conquistando il primo punto della stagione: un bottino troppo magro per una squadra, come quella biancorossa, che in estate aveva investito molto per creare un organico all’altezza della massima serie.

Dopo l’avvio decisamente a rilento, il presidente Silvio Berlusconi ha deciso di cambiare allenatore, in qualche modo anticipando la decisione nella serata di ieri, dichiarando alla stampa: “Ora ci devo pensare io”. Nella nota ufficiale sul sito della società brianzola, comparsa in mattinata, si legge che “il Monza ringrazia il tecnico per il percorso compiuto insieme, culminato con la conquista di una storica promozione in Serie A” e gli augura “i migliori successi professionali per il futuro”.

Nonostante la tendenza già nota del Cavaliere a intervenire nelle scelte di gioco delle squadre di cui è proprietario, ufficialmente la guida tecnica è stata affidata a Raffaele Palladino, promosso da allenatore della Primavera. Attualmente l’ex giocatore di Genoa e Juventus ricoprirebbe il ruolo di traghettatore, anche se potrebbe prospettarsi la possibilità di una sua conferma anche a lungo termine. L’ex attaccante ha battuto la concorrenza di allenatori più esperti come Ranieri, Donadoni e Andreazzoli.

Niccolò Pescali

Diploma scientifico. Laurea in Sociologia. Mi approccio alla scrittura perché coi numeri ci azzecco poco. Inizio la gavetta dai fangosi campi da calcio delle serie minori bergamasche. Mi sono occupato anche di musica, cultura, politica e basket. Voglio scrivere di un mondo complesso a parole semplici, senza semplificare troppo. Critico. Ma anche leggero. Mi interessano gli esseri umani e (quasi) tutto ciò che fanno. Amo lo sport, per l’energia che emana.