L'edificio in fiamme a Valencia | Foto Ansa

Incendio a ValenciaIn fiamme un edificio4 morti e 20 dispersi

Residenti intrappolati sui balconi Allestito un ospedale da campo

VALENCIA – Sono quattro le vittime accertate e almeno venti i dispersi dell’incendio che ieri, 22 febbraio, ha divorato e ridotto a uno scheletro incandescente un edificio di 14 piani nel quartiere Campanar a Valencia, in Spagna. Altre 14 persone sono rimaste ferite, tra cui un bambino e alcuni pompieri impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme.

Numerosi residenti sono rimasti a lungo intrappolati su balconi dei piani superiori dell’edificio e sono stati portati in salvo dai pompieri, mentre veniva montato un ospedale da campo e inviate unità mobili per ustionati e di rianimazione.

Le fiamme si sono sviluppate alle 17:30 all’ottavo piano per motivi in corso di accertamento, e a causa del forte vento di ponente si sono propagate rapidamente in tutto il grattacielo ed estese anche alla Torre 2 dove complessivamente vivono circa 350 persone in 140 appartamenti.

Secondo una prima ricostruzione dei Vigili del fuoco, il materiale isolante sugli edifici costruiti 15 anni fa, avrebbe favorito il rapido sviluppo del rogo, senza l’attivazione dei sistemi antincendio.

Raffaele Rossi

Laureato in Scienze della Formazione e con un Master in marketing, management e comunicazione nella musica. Ho lavorato come press officer e nel marketing digitale. Collaboratore del Corriere Roma. Dal 2017 Managing director del sito musicale End of a Century: mi occupo di interviste, recensioni e news.