Juve regina del mercato. Continua la telenovela Cavani e all’estero il Sunderland di Di Canio sempre più italiano

E’ senza dubbio la squadra che finora si è attrezzata di più. Con l’arrivo di Fernando Llorente dall’Atletico Bilbao (a parametro zero),la Juventuslì davanti si è ulteriormente rafforzata. L’acquisto di Carlitos Tevez, la scorsa settimana, e poi questo dello spagnolo sono gli unici rinforzi di spessore compiuti da squadre italiane. Con la coppia Llorente-Tevezla Juventusnon solo potrà cercare di nuovo di vincere lo scudetto, ma anche di trionfare in Europa dopo quasi venti anni.

Le milanesi. Chi si sta muovendo a piccoli passi sono Inter e Milan. I nerazzurri, però, hanno acquistato molto di più rispetto ai cugini milanesi. Alla corte del neo tecnico Mazzarri sono arrivati Andreolli, Icardi e Campagnaro, mentre per il Milan c’è stato solo il rientro di Saponara dall’Empoli. Ottimi acquisti comunque da parte del club di Moratti. Il club è in trattativa con l’indonesiano Thohir, il quale vorrebbe l’intera quota della squadra. Se Thohir compra l’Inter, alla corte dell’ex allenatore del Napoli potrebbero arrivare giocatori da sogno. Per quanto riguarda invece i rossoneri, c’è da decidere del futuro di El Shaarawy. Adriano Galliani si è reso conto che le opportunità all’orizzonte sul mercato non fanno al caso né del Milan né del giocatore. Sicuramente rimarrà a Milanello.Obiettivi dei rossoneri: Astori, Diamanti e soprattutto per l’attacco Matri, visto che il reparto offensivo bianconero è ora affollatissimo.

Le romane. Un’altra scatenata sul mercato è statala Lazio. Alla corte di Pektovic sono arrivati senza spendere molti soldi giocatori che potrebbero rivelarsi delle scommesse come il colombiano Perea, poi Biglia e Novaretti dai messicani del Toluca. Unico acquisto di spessore è stato il centrocampista Felipe Anderson dal Santos,. In casa Roma, invece, non ci sono state partenze, ma un arrivo quello di Benatìa dall’Udinese per rafforzare una difesa spesso perforata la scorsa stagione. Il belga del Cagliari, Naingolaan, non arriverà più, mentre si sta pensando per la fascia destra a Maicon e per la porta l’estremo difensore del Valencia, Diego Alves.

Il caso Cavani. Su Edison Cavani, invece, aleggia la clausola di 63 milioni di euro per la sua cessione. Una clausola diventata famosa e posta nel contratto dal presidente Aurelio De Laurentiis per trattenere l’uruguaiano nel settembre scorso. Molte squadre straniere hanno provato ad acquistarlo. Al momento solo il Chelsea si è avvicinato con un’offerta di 50 milioni, ma il presidente del Napoli l’ha ritenuta poco soddisfacente.

Altre trattative. Nei prossimi giorni dovrebbe ufficializzarsi il passaggio di Cassano al Parma, di Roque Santa Cruz a Bologna e di Kurtic al Sassuolo. Per il Torino invece, che ha dichiarato incedibile Cerci, l’idea sulla fascia destra si chiama De Silvestri che potrebbe lasciarela Samp nelle prossime settimane.

All’estero invece il Sunderland di Di Canio sta diventando sempre più italiano. Dopo l’acquisto di Vito Mannone dall’Arsenal, potrebbero arrivare anche i giovani interisti Bessa e Duncan.

di Marco Stiletti