Danimarca, calcio nel caossfiderà la Slovacchia con i giocatori di Futsal

Contesa sui contratti con la Federazione tra quattro giorni c'è la Nations League

Si può essere contenti anche di una sconfitta per 3-0, se la priorità era evitare una figuraccia che restasse scolpita negli almanacchi. Gli appassionati di calcio danese hanno tirato un sospiro di sollievo al termine dell’amichevole contro la Slovacchia. Una partita che l’Uefa aveva preso in considerazione anche di rinviare considerato il caos scoppiato in Danimarca tra la Federazione (la DUB) e i calciatori, che ha generato lo sciopero di Eriksen e compagni.

Così la Nazionale danese, orfana dei reduci dal Mondiale nel quale era stata eliminata solo ai rigori dalla finalista Croazia, si è presentata schierando giocatori di Serie B, C e Futsal. Alla vigilia i giornalisti scandinavi erano andati a ripescare la sconfitta più pesante subita dalla loro Nazionale, che risaliva al 1937, uno 0-8 rimediato contro la Germania a Breslavia. E invece l’inedita selezione, affidata provvisoriamente al campione d’Europa del 1992 John Jensen, a Trnava contro gli slovacchi ha incassato soltanto tre gol (reti di Nemec, Rusnàk e autogol di Fogt). Un esito positivo vista la schiacciante superiorità di Hamsik e compagni, che hanno concluso con il 73% di possesso palla, e considerando che la Danimarca ha evitato pesanti sanzioni nel caso la squadra non si fosse presentata per disputare il match. Ma ora alle porte c’è la Nations League.

Il nodo. A sollevare il polverone tra la federazione ed il sindacato dei calciatori è stato il contenzioso scoppiato per la sottoscrizione dei contratti di sponsorizzazione: la federcalcio danese ha vietato ai calciatori di sottoscrivere accordi individuali con aziende che sono in concorrenza con gli sponsor della Nazionale stessa. Un’imposizione dall’alto per nulla digerita dai giocatori, che ha fatto esplodere il caso. Il capitano e stella della squadra Christian Eriksen ha parlato nei giorni scorsi attraverso un comunicato, chiedendo a nome dell’Assocalciatori di prorogare di un mese il precedente accordo. La volontà di Eriksen è quella di ricucire lo strappo, soprattutto in ottica Nations League, per poter scendere in campo ed evitare la figuraccia. Ma il tempo stringe: l’esordio della Danimarca nella nuova competizione è in programma il 9 settembre contro il Galles.

Davide Di Bello

E’ nato a Roma il 17/07/1991, ha frequentato il liceo classico ed è laureato in scienze della comunicazione all’Università “Roma Tre”. Ama il giornalismo, il cinema e la fotografia; lo animano il piacere della scoperta e la voglia di rendersi utile. Dal 2016 è entrato a far parte della redazione di Lumsanews.it