L'Italia ai play-offsarà testa di serieLe probabili avversarie

Scampato anche il pericolo Croazia Ma Ventura rischia ugualmente il posto

Un sospiro di sollievo, quello tirato ieri da milioni di italiani e dal ct della nazionale Giampiero Ventura, quando al 73esimo minuto Antonio Candreva ha raccolto un cross di Spinazzola e ha battuto l’estremo difensore dell’Albania. Risultato finale: 0-1, 17 punti nel girone G alle spalle dell’imbattuta Spagna, ma soprattutto la certezza di essere testa di serie nei play-off che decideranno chi, tra le migliori seconde classificate, potrà accedere ai mondiali di Russia 2018.

I verdetti degli altri giorni – anche se alcune nazionali dovranno disputare le ultime partite questa sera – hanno stabilito chi saranno le probabili avversarie degli azzurri. Il prossimo 17 ottobre a Nyon, in Svizzera, dove alle 14 saranno sorteggiati gli spareggi, all’interno dell’urna 2, quella per le nazionali di seconda fascia, ci saranno sicuramente Irlanda e Irlanda del Nord, insieme quasi certamente alla Grecia (che difficilmente stasera non vincerà contro la cenerentola Gibilterra) e molto probabilmente alla Svezia. L’unica variazione, infatti, può arrivare proprio dagli svedesi che, in caso di clamoroso tracollo della Francia contro la Bielorussia, arriverebbero primi nel proprio girone, con i francesi secondi e testa di serie negli spareggi. All’interno della seconda fascia retrocederebbe quindi la Danimarca. Una di queste cinque nazionali, quindi, sarà la prossima avversaria dell’Italia, il 10 e 14 novembre, quando si giocheranno l’andata e il ritorno dei play-off. Scampato anche il pericolo Croazia, che ieri ha vinto in Ucraina e si è consolidata anch’essa testa di serie, insieme con il Portogallo.

Adesso rimane oltre un mese per preparare il doppio confronto e, indipendentemente dal nome dell’avversario, la Nazionale sembra poter cambiare uomini e mentalità per staccare il biglietto aereo in direzione della Russia. A novembre, infatti, il ct Ventura potrà contare sui ritorni in campo di De Rossi e Verratti, sperare nel recupero di Marchisio e soprattutto in quello del gallo Belotti, nonostante l’iniziale pessimismo dopo l’infortunio al ginocchio subito in campionato. L’ultima speranza riguarda poi la tradizione dell’Italia: arranca contro le piccole, si esalta quando si giocano partite decisive.

Queste però non saranno le uniche preoccupazioni di Ventura, dopo le indiscrezioni che oggi arrivano dall’Inghilterra, dove il The Sun e il Daily Express hanno rivelato una presunta trattativa della Figc per riportare alla guida della Nazionale Antonio Conte, adesso al Chelsea, ma insoddisfatto per il mancato rinforzo della sua squadra come lui avrebbe voluto. Il ritorno di Conte si potrebbe materializzare subito dopo la fine di Russia 2018, anche se altri rumors parlano addirittura di anticipare i tempi a prima dell’inizio del Campionato del Mondo.

Salvatore Tropea

Classe 1992, dopo la maturità scientifica si laurea in Scienze della Comunicazione alla Lumsa. Collabora con il mensile locale calabrese L’Eco del Chiaro; con il giornale studentesco e la WebTV della Pontificia Università Lateranense e con il portale online farodiroma.it. Attualmente frequenta il Master in Giornalismo alla Lumsa, dopo aver frequentato il Master in Digital Journalism alla Lateranese e aver svolto due mesi di stage a Radio Vaticana. Con il Master in Giornalismo della Lumsa ha svolto tre mesi di stage presso la redazione de Il Venerdì di Repubblica e attualmente sta svolgendo uno stage di tre mesi presso la redazione italiana di Vatican News