OLYMPUS DIGITAL CAMERA

"Lovers", la statua di marmopiù grande del Giapponerealizzata a Massa Carrara

L'artista del Sol Levante Minako Yoshino "È il mio sogno, studiavo Michelangelo"

Due amanti uniti in un abbraccio, una statua che rappresenta un inno all’amore e verrà messa in mostra nella piazza davanti la stazione di Toyama, città d’origine dell’artista nipponica Minako Yoshino. È intitolata “Lovers”, è alta 3.40 metri e sarà la più grande opera in marmo che sia mai stata esposta in Giappone. La scultura si trova in questo momento a Massa Carrara, ma il 10 dicembre verrà imballata e il 17 partirà dal porto toscano per arrivare – due mesi dopo – nel Paese del Sol Levante. Un’opera analoga della donna è già esposta a New York nel Riverside Park in memoria delle vittime dell’attentato dell’11 settembre 2001.

A differenza di quella destinata al Giappone, la versione americana è stata realizzata con un composto di resine e polvere di marmo. “Sentivo di dovermi misurare con il marmo di Carrara, è sempre stato un mio sogno”, spiega Minako Yoshino. “Del resto Lovers racconta anche questo – aggiunge – l’amore di un artista per una materia così preziosa e unica come il marmo. Io me ne sono innamorata studiando Michelangelo”.

Massimiliano Cassano

Napoletano trapiantato a Roma per inseguire il sogno di diventare giornalista. Laureato in Mediazione linguistica e culturale, ossessionato dall’ordine. Appassionato di politica, arte, Lego, calcio e Simpson. Arbitro di calcio da giovanissimo per vocazione.