È morto Fidel Castro, il líder máximo
Portò la rivoluzione a Cuba

A dare l'annuncio in tv il fratello Raul
Si è spento a 90 anni, dopo una lunga malattia

Fidel Castro si è spento all’età di 90 anni. A darne l’annuncio il fratello Raul alla tv nazionale dell’isola. “Cari Cubani, è con profondo dolore che compaio per informare il nostro popolo, gli amici della Nostra America e del mondo, che oggi 25 novembre del 2016, alle 10.29 (le 4,29 in Italia), è deceduto il comandante in capo della Rivoluzione Cubana Fidel Castro”. Così Raul ha comunicato la morte del fratello, concludendo l’annuncio con lo slogan tanto caro ad entrambi: “Hasta la victoria, siempre”.

L’ex presidente cubano, insieme al fratello Raúl e a Che Guevara, è stato uno dei protagonisti della rivoluzione cubana contro il regime del dittatore Fulgencio Batista. Rivoluzione che causò la fine della dittatura di Batista portando, nel 1959, Castro al potere. Fidel, al comando per 50 anni, ha sfidato dieci presidenti statunitensi.

Castro e la sua vita leggendaria hanno sempre diviso. I suoi detrattori lo definivano un dittatore nemico dei diritti umani. Per i suoi sostenitori, invece, è sempre stato l’eroe e il simbolo della sinistra, il liberatore dall’imperialismo.

Il comandante aveva superato indenne gli anni della rivoluzione (in cui persero la vita molti ribelli), molteplici tentativi di assassinio e un delicato intervento chirurgico. Ma nel 2008, ormai malato, aveva ceduto il testimone al fratello minore Raúl, chiudendo progressivamente la sua era. Negli ultimi anni, infatti, Cuba stava cambiando volto. Fidel assisteva da lontano e ogni tanto scriveva qualcosa, ma in sostanza a prendere le decisioni era ormai il fratello.

Raul Castro ha reso noto che la salma del líder máximo verrà cremata “secondo espressa volontà del compagno Fidel”. I funerali si terranno il 4 dicembre nel cimitero di Santa Ifigenia, nella città di Santiago de Cuba.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.