Nico Rosberg, il campione con il successo nel sangue

Foto Ansa

Un altro tedesco nell’albo d’oro della Formula Uno. Dopo Michael Schumacher e Sebastian Vettel, ieri è stato il giorno di Nico Rosberg. Il pilota della Mercedes si è aggiudicato il titolo di campione del mondo 2016. Gli è bastato un secondo posto ieri ad Abu Dhabi nell’ultimo GP della stagione, dietro il compagno di scuderia e contendente al titolo Lewis Hamilton. E così a 31 anni, gli ultimi dieci dei quali passati alla guida delle monoposto della massima serie automobilistica, il tedesco è riuscito ad eguagliare il papà Keke, laureatosi campione del mondo nel 1982 a bordo della Williams. I Rosberg e la Formula Uno, un affare di famiglia.

Padre e figlio durante un test di Formula Uno nel 2003

Carmelo Leo

Nato a Messina nel 1993, ha conseguito la laurea triennale in Scienze delle Relazioni Internazionali e Politiche nel 2016 con una tesi dal titolo “Il declino del sogno americano: gli Stati Uniti nel tornante storico del Sessantotto”. Dopo qualche breve esperienza giornalistica online si è iscritto al Master in Giornalismo della LUMSA. Appassionato di storie, che siano esse libri, film, racconti, videogiochi o canzoni.