È morto Giuseppe SoffiantiniL'imprenditore sequestrato dall'Anonima negli anni '90

Si è spento all’età di 83 anni Giuseppe Soffiantini. L’imprenditore bresciano fu vittima nel 1997 di un sequestro da parte dell’Anonima sequestri  Nord Italia. Soffiantini fu prelevato nella sua abitazione di Manerbio. Rimase nelle mani dei rapitori fino al 9 febbraio, quando venne liberato ad Impruneta, dopo il pagamento di cinque miliardi di lire per il riscatto.

Una prigionia durata 237 giorni, durante la quale l’imprenditore subì alcune violenze fisiche. Il 25 gennaio 1998 l’ex direttore del Tg5 Enrico Mentana ricevette una lettera dall’Anonima con dentro un lembo di orecchio di Soffiantini.

Dietro il rapimento ci fu anche il caso di estorsione del generale dei carabinieri Francesco Delfino nei confronti dei figli del sequestrato. Delfino aveva ricevuto da Gerardo Soffiantini un miliardo di lire per intercedere con i rapitori e accelerare la liberazione. Per questo motivo il generale fu condannato a tre anni e quattro mesi per truffa.

 

Valerio Toma

Nato a Cagliari nel 1992, dopo la maturità scientifica frequenta il corso di laurea in Lingue e Comunicazione alla Facoltà di Cagliari. Completa il percorso accademico con 110 e lode presentando la tesi “Tanti anchor, altrettanti linguaggi’’: uno studio sui modelli di conduzione dei notiziari italiani. Parla fluentemente l’inglese e il tedesco.