Nel weekend torna la Serie ARiparte la caccia alla JuveCR7 cerca il primo gol

Il Napoli sfida la Fiorentina La Roma cerca il riscatto col Chievo

Archiviata la prima sosta per le Nazionali, riecco la serie A. Un toccasana per tifosi e addetti ai lavori dopo il pessimo esordio dell’Italia in Nations League. Ancor più malinconico se si guarda alle prestazioni sfoggiate da Francia e Spagna. Meglio allora mettere da parte quel pizzico di sana invidia e tuffarci di nuovo nel nostro campionato. Che la Juventus, dopo un piccolo assaggio, sembra già avere in pugno e conduce con il vento in poppa a punteggio pieno. Compito, allora, delle rivali più vicine (o meno lontane) provare a tenerlo vivo, ricucendo i distacchi già notevoli dopo solo tre giornate.

Aprirà l’Inter sabato pomeriggio. I nerazzurri cercheranno di conquistare il primo successo interno: l’avversario, il Parma, non è di quelli proibitivi per inaugurare un mini filotto dopo la vittoria salutare di Bologna. Stesso discorso vale per la Roma che nell’anticipo domenicale delle 12.30 riceverà all’Olimpico il Chievo, privato dell’unico punto conquistato finora per il caso delle plusvalenze fittizie. I giallorossi devono riscattare il ko di Milano. Per rilanciare la squadra, Di Francesco manderà in soffitta gli esperimenti e tornerà al prediletto 4-3-3.

Impegno casalingo anche per il Napoli, ma con un coefficiente di difficoltà più elevato. Al San Paolo arriva la sorprendente Fiorentina di Pioli. Una partita già cruciale per gli azzurri che scenderanno in campo alle 18, quindi dopo la Juventus, con il rischio che la principale antagonista dello scorso campionato si ritrovi già a meno 6 dai bianconeri dopo la prima sconfitta stagionale rimediata contro la Samp. Proverà invece a dare continuità il Milan, impegnato a Cagliari nel posticipo.

Nel pomeriggio di domenica gli occhi dell’Italia calcistica saranno tutti puntati sullo Stadium. Contro il Sassuolo Allegri potrebbe varare un mini turnover in vista della Champions, dal quale sarebbe ovviamente esentato Cristiano Ronaldo, ancora a caccia del suo primo gol italiano. Ma l’iniziale astinenza sotto porta del fenomeno di Madeira non è l’unico motivo di interesse del match. Occhio a questo Sassuolo, secondo in classifica (due vittorie ed un pareggio), che vola sulle ali dell’entusiasmo.

Chiusura sui professionisti del gol: oltre a CR7, sono ancora a secco anche Icardi ed Higuain. Un digiuno di tre giornate già troppo lungo per chi di gol vive. Chissà che il quarto tentativo non sia quello buono per sbloccare i bomber d’Italia.

Davide Di Bello

E’ nato a Roma il 17/07/1991, ha frequentato il liceo classico ed è laureato in scienze della comunicazione all’Università “Roma Tre”. Ama il giornalismo, il cinema e la fotografia; lo animano il piacere della scoperta e la voglia di rendersi utile. Dal 2016 è entrato a far parte della redazione di Lumsanews.it