Orban lascia il Ppeeuroparlamentari ritiraticon una lettera a Weber

Il leader ungherese accusa i popolari di "regole ingiuste contro Fidesz"

Il leader ungherese Viktor Orbàn ha annunciato su Facebook il ritiro dei parlamentari del suo partito Fidesz dal Partito Popolare Europeo, da cui già erano sospesi.

In una lettera a Manfred Weber, il presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo, il premier magiaro ha dichiarato che “gli emendamenti delle regole del gruppo del Ppe sono chiaramente una mossa ostile contro Fidesz. Limitare i gli eurodeputati nella loro capacità di rappresentare i nostri elettori è antidemocratico, ingiusto e inaccettabile”. I membri del Ppe erano stati chiamati a votare il cambio al regolamento interno con l’inserimento della possibilità di espellere dalla formazione intere delegazioni e non solo singoli eurodeputati. Una decisione che era il preludio alla cacciata di Fidesz. Orbàn ha quindi ritirato la sua delegazione al Parlamento europeo con effetto immediato.

Niccolò Pescali

Diploma scientifico. Laurea in Sociologia. Mi approccio alla scrittura perché coi numeri ci azzecco poco. Inizio la gavetta dai fangosi campi da calcio delle serie minori bergamasche. Mi sono occupato anche di musica, cultura, politica e basket. Voglio scrivere di un mondo complesso a parole semplici, senza semplificare troppo. Critico. Ma anche leggero. Mi interessano gli esseri umani e (quasi) tutto ciò che fanno. Amo lo sport, per l’energia che emana.