Il Presidente emerito Giorgio Napolitano insieme a Papa Francesco

Ore di ansia per Napolitano la situazione clinica si èulteriormente complicata

Papa Francesco all'udienza generale "Servitore della patria, abbia conforto"

ROMA – Sono ore di ansia per la salute di Giorgio Napolitano, l’ex presidente della Repubblica ricoverato da circa 4 mesi all’ospedale Spallanzani di Roma. Le condizioni già critiche del Presidente emerito sarebbero ulteriormente peggiorate negli ultimi giorni. Napolitano non sarebbe più collegato alle macchine che lo aiutavano anche nella respirazione, spiega l’Ansa, ma il suo cuore continua a battere con regolarità.

“Vi esorto a un pensiero per il presidente Napolitano – ha detto Papa Francesco al termine dell’udienza generale -. Che lui abbia conforto, questo servitore della patria”. Il Presidente sta affrontando queste ore complicate circondato dai suoi due figli, Giulio e Giovanni, e dalla moglie Clio.

L’ex capo dello Stato, 98 anni compiuti, era già stato operato all’addome nel maggio dello scorso anno ed era stato ricoverato per nove mesi. Così come cinque anni fa, nel 2018, dopo un improvviso malore, era stato ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma dove aveva subito un delicato intervento all’aorta.