A Genova i portuali bloccano le armi per Israele

Foto Ansa

I lavoratori del porto di Genova e alcune associazioni hanno organizzato un presidio in segno di protesta per il conflitto israelo-palestinese e contro le spedizioni di armi verso Israele da parte della compagnia marittima israeliana Zim Integrated Shipping Services (Zim). La protesta, davanti al varco di San Benigno, è stata organizzata dal collettivo autonomo del porto, Calp, con i sindacati autonomi Usb e SiCobas, oltre alle associazioni pacifiste.

Veronica Stigliani

Laureata in Relazioni Internazionali presso l’Università di Bologna nel 2019 con una tesi intitolata "States and non-state actors in the Middle East", collaboro con The Euro-Gulf Information Centre (EGIC), OSMED-Osservatorio sul Mediterraneo e La fionda.