Romania al voto
vincono i socialdemocratici
scarsa l’affluenza

Il partito di Liviu Dragnea
ottiene il 46% delle preferenze

Gli ultimi dati diffusi dall’Ufficio centrale elettorale certificano la vittoria netta del Partito socialdemocratico. Staccato al 20% il Partito Nazionale Liberale, che ha registrato un forte calo di apprezzamento. Terza forza politica invece risulta essere l’Unione per la salvezza della Romania, che ha ottenuto l’8,5% dei voti alla sua prima esperienza elettorale su scala nazionale. Dato da non tralasciare è tuttavia quello dell’affluenza, che è stata molto bassa, attestandosi al 39%. La disaffezione e la sfiducia verso la politica sembrano aver colpito anche la Romania, Paese che viene da un anno di governo tecnico guidato dall’indipendente Ciolos, e che presenta ancora molte criticità. Corruzione e situazione economica tutt’altro che florida alimentano il sentimento di antipolitica e rassegnazione nel Paese. Nonostante la forte crescita, che quest’anno dovrebbe essere del 5,1% (tra le più alte di tutta l’Unione Europea) la Romania ha ancora molta strada da fare lungo il percorso della modernizzazione e del welfare.

Marco Assab

Nasce a Siracusa nel 1988. Si diploma in recitazione e dizione all’Accademia del cinema e della televisione di Cinecittà nel 2008. Consegue la laurea triennale in Scienze della comunicazione nel 2012 e quella magistrale in editoria e giornalismo nel 2014. Ha svolto un anno di Servizio Civile. Gestisce un canale Youtube e le relative pagine social.