Salvini attacca Higuaindopo l'addio al Milan"Un indegno mercenario"

Il vicepremier contro la punta argentina Il sindaco di Milano critica il ministro

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini torna a parlare di Milan dopo le polemiche con l’allenatore rossonero Gattuso. Il bersaglio è stavolta Gonzalo Higuain, accusato di poca fedeltà alla maglia. “Spero che Higuain non si faccia più vedere a Milano, si è comportato in maniera indegna”, ha detto il vicepremier in un’intervista radiofonica a RTL. Ha poi aggiunto: “Non mi piacciono i mercenari”.

La critica è rivolta esclusivamente al giocatore, non alla società. Salvini aveva infatti promosso l’acquisto di Krysztof Piatek, accogliendolo con una battuta: “Mi piace molto e poi è un comunitario”.

Le parole del Salvini rossonero suscitano la risposta del sindaco di Milano Giuseppe Sala, che critica l’atteggiamento del ministro: “È difficile stare dietro a Salvini perché passa con disinvoltura dalla Sea Watch a Higuain al biglietto del tram, meglio lavorare che rispondere a tutto”.

Tommaso Franchi

Tommaso Franchi, nato a Roma il 30/07/1994. Diplomato al liceo classico Virgilio nel 2013. Dottore in Giurisprudenza con laurea conseguita presso l’Università degli studi Roma Tre nel 2018. Collaborazioni con la testata giornalistica Roma Daily News. Dal 2018 iscritto al Master in Giornalismo LUMSA.