Un momento degli scontri tra ultrà e polizia / Foto Ansa

Napoli, scontri tra poliziae ultrà dell'Union BerlinoArrestati 11 tifosi tedeschi

Daspo in arrivo per gli ultrà arrestati Allerta per la partita di questa sera

NAPOLI – Undici tifosi tedeschi dell’Union Berlino sono stati arrestati dalla Digos di Napoli per i gravi disordini avvenuti ieri sera, 7 novembre, nel centro di Napoli. Nei loro confronti saranno emessi i provvedimenti di Daspo con procedura d’urgenza. Si tratta di appartenenti ai gruppi ultras più oltranzisti della tifoseria della squadra tedesca, nonché della tifoseria del Borussia Monchengladbach, storica rivale di quella partenopea e gemellata con l’Union Berlino. In allerta il dispositivo di sicurezza predisposto in vista del match di Champions League tra Napoli e Union Berlino per l’arrivo di ulteriori tifosi tedeschi.

Nella notte gli ultras tedeschi si sono scontrati con le forze dell’ordine con sanpietrini, mazze, aste di metallo e facendo esplodere petardi. Vandalizzate le auto in sosta e l’arredo urbano cittadino. Danneggiate anche le vetrine di negozi nel centro della città. Nel corso degli incidenti alcuni poliziotti sarebbero rimasti contusi o lievemente feriti. 

Il questore di Napoli Maurizio Agricola ha spiegato che gli scontri “sono stati voluti e ricercati dalla tifoseria tedesca”. Saranno 900 gli uomini e le donne delle forze dell’ordine che si occuperanno della sicurezza in occasione del match tra Napoli e Union Berlino.

Alessandro Raeli

Nato nel '98 nella terra del sole, del mare e del vento. Mi sono laureato in Interpretariato e Comunicazione all'Università Iulm di Milano, dove ho successivamente conseguito la laurea magistrale in Traduzione Specialistica. Appassionato di Formula 1 e dello sport in generale, sogno di diventare giornalista sportivo.