Lewis Hamilton all'interno della monoposto Mercedes a Silverstone | foto Ansa

Sir Lewis si veste di rossoLa Ferrari ufficializzal'arrivo di Hamilton

Il pilota arriverà a Maranello nel 2025 "È il passaggio di scuderia del secolo"

MARANELLO – Il tango tra Sir Lewis Hamilton e la Ferrari si è concluso con un casquè. Il sette volte campione del mondo alla fine ha ceduto alle avance del team più titolato della F1. Il pilota inglese arriverà a Maranello nel 2025 firmando un contratto pluriennale. Una notizia inaspettata, da molti definita come la notizia del decennio. Una bomba, dicono gli inglesi. La Ferrari era nella scia di Hamilton già da diversi anni ma solo nelle ultime settimane – lontano dagli occhi indiscreti – la Rossa ha attivato il DRS e ha raggiunto il pilota della Mercedes. Un matrimonio che riporta alla mente dei tifosi del Cavallino pagini indelebili della storia del team. Dall’arrivo in Ferrari di Michael Schumacher dalla Benetton nel ‘96 a quello di Fernando Alonso dalla Renault nel 2010 o ancora di Sebastian Vettel dalla Redbull nel 2015.

L’idea di far vestire Sir Lewis di rosso è da sempre stato il sogno proibito di John Elkann. Nel 2019 il presidente lo incontrò due volte, in gran segreto, per parlare del futuro. Ma il pilota, che era legato alla Mercedes fino al 2020, decise di restare al suo posto. Lo scorso anno c’era stato un altro incontro a cena. Eppure Hamilton aveva giurato fedeltà a Toto Wolff, Team Principal della Mercedes. Fino ad oggi che il sogno si è tramutato in realtà.

Comunicato ufficiale da parte della Scuderia Ferrari | sito web Ferrari

L’annuncio ufficiale del Team di Maranello

Nella giornata della chiusura del calciomercato, il vero colpo arriva là dove non te lo aspetti. I rumors rimbalzano su tutti i social fino a diventare realtà. L’annuncio ufficiale di poche righe arriva alle 20.21. Due righe per confermare la notizia del secolo: “La Scuderia Ferrari è lieta di annunciare che Lewis Hamilton entrerà a far parte del team dalla stagione 2025, con un contratto pluriennale”. Non si fa attendere la risposta di Sir Lewis che si è detto “entusiasta di questa nuova sfida”. Hamilton si trasferirà alla corte di Maranello nel 2025 lasciando la Mercedes un anno prima rispetto il suo contratto – di due anni rinnovato ad agosto – mandando su tutte le furie il Team Principal Toto Wolff.

Lo scossone nella stampa estera

Dopo i primi rumors, il concretizzarsi della notizia ha monopolizzato tutta la stampa sportiva – e non – internazionale. Per il Guardian, il suo passaggio alla Ferrari rappresenta il cambio di scuderia più significativo del secolo. Anche In Spagna MARCA è della stessa opinione del giornale inglese. La BBC parla di uno “scossone sismico” nel mondo della F1 definendo il passaggio di Hamilton una vera e propria “scommessa” per la Rossa. Al TheAthletic, la pagina sportiva del New York Times l’hanno definito come “la più grande mossa di un pilota nella storia della Formula 1”.

Charles Leclerc e Lewis Hamilton sul podio del Gran Premio di Monza, 2019 | foto Ansa

I Tifosi sognano la coppia Leclerc-Hamilton

Il britannico andrà ad affiancare a Charles Leclerc, dodici anni più giovane, fresco di un lungo rinnovo e investito di una mission che il Cavallino insegue ormai da una vita: la conquista di quel titolo mondiale che manca dal 2007. I Tifosi iniziano a sognare nel ricordo delle coppie più vincenti che hanno corso per la Ferrari. Da Lauda-Regazzoni passando per Schumacher-Barrichello fino ad arrivare all’ultimo titolo con Massa-Raikkonen. 

Il sette volte campione del mondo che eguaglia Schumacher

Nato nella piccola cittadina di Stevenage nel 1985 (Regno Unito), cresciuto nel quartier generale di Brackley. Il sette volte campione del mondo di F1 eredita la passione per i motori dal padre Anthony: già inserito nel programma giovani piloti di McLaren, nel 2006 esordisce nella serie GP2 con la Art Grand Prix. Dopo aver vinto il campionato lo stesso anno del debutto, il Team Principal di McLaren, Ron Dennis, lo ingaggia nel team della massima serie automobilistica. Debutta il 18 marzo 2007, da lì in poi riscrive le pagine del motorsport. Gli basta un anno per prendersi il titolo di Campione del Mondo, che arriva nel 2008, poi passa in Mercedes. È dominio assoluto. Vince sei dei suoi sette titoli iridati: nel 2014, 2015, 2017, 2018, 2019 e 2020. I suoi numeri sono impressionanti: 332 GP disputati, 104 Pole Positions di cui 103 si sono trasformate in vittorie.

Un’attesa lunga 365 giorni

Bisognerà attendere ancora un anno per vedere Sir Lewis con la divisa Rossa. Nel 2025 avrà 40 anni e sicuramente darà in forte supporto agli sviluppi per la monoposto del 2026 – anno in cui cambierà il regolamento – con i tifosi che sognano già l’esordio senza però allontanarsi dalla realtà dei fatti. Il 13 febbraio verrà presentata la nuova SF24 che tra un mese esatto scatterà al via del primo Gran Premio stagionale, in Bahrain. 

Hamilton in Ferrari è insomma una mossa a sorpresa, un terremoto nel Circus che segna l’inizio del valzer dei sedili anche se, in tutta onestà, si fa fatica a immaginare un trasferimento più clamoroso di quello che porterà il numero 44 sul muso della Rossa. 

Lorenzo Urbani

Laureato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza, sono giornalista pubblicista dal luglio 2020. Da un anno faccio parte del team di telecronisti per la redazione di Gianluca Di Marzio. Appassionato di tutti gli sport con il sogno di raccontare, un giorno, una finale di Champions League.