manifestanti in Iran

Iran, secondo manifestantegiustiziato per l'uccisionedi due paramilitari Basiji

Borrell annuncia sanzioni dure a Teheran Ritorsione del regime contro 5 entità Ue

Un secondo manifestante è stato condannato a morte in Iran questa mattina. Si tratta di Majidreza Rahnavard, che è stato accusato di aver ucciso due Basiji e di averne feriti altri quattro a Khorosan Razavi il 17 novembre scorso, durante le rivolte iniziate a seguito della morte di Mahsa Amini. Majidreza Rahnavard aveva 23 anni, ed è stato ucciso dopo soli 23 giorni dall’arresto con un processo in tempi lampo. I Basiji sono una forza paramilitare fedele alla Repubblica Islamica dell’Iran, attualmente sotto il comando della Guardia Rivoluzionaria Iraniana. Inizialmente la milizia aveva lo scopo di avvicinare la popolazione iraniana alla religione islamica, ma è stata utilizzata anche per le lotte studentesche di fine anni ’90.

Intanto è arrivata una nuova presa di posizione dell’Unione Europea nelle parole di Josep Borrell, l’Alto rappresentante della politica estera Ue, che ha comunicato l’approvazione di “un pacchetto di sanzioni molto duro verso l’Iran”. Non ha tardato ad arrivare la risposta di Teheran, che, come atto di ritorsione alle imposizioni dell’Ue,   in un comunicato del Ministero degli Esteri ha annunciato l’intenzione di imporre sanzioni a 10 persone e cinque entità europee.

Nel comunicato si legge anche che “gli individui e le entità europee hanno sostenuto gruppi terroristici e incoraggiato la violenza, portando  alla violazione dei diritti umani contro il popolo iraniano”. Tra gli individui europei sanzionati da Teheran c’è  anche il comandante delle Forze Aeree tedesche Michael Trautermann e quello delle Forze armate in Iraq, Holger Kunkel. Anche il noto settimanale satirico francese Charlie Hebdo è finito nel mirino del regime. La scorsa settimana, la rivista aveva lanciato  un concorso internazionale,  chiedendo ai vignettisti di inviare una caricatura della Guida suprema dell’Iran Ali Khamenei.

Nella foto manifestanti iraniani, foto Ansa