Le due Coree dialoganodomani l'incontro al confinetra le due delegazioni

Al centro dei colloqui le Olimpiadi rapporti bilaterali più distensivi

L’incontro di ‘alto livello’ tra le due Coree al villaggio di confine di Panmunjom avrà inizio domani, alle 10 di Seul, le 2:00 in Italia, in base a quanto convenuto ieri pomeriggio durante il ‘negoziato preparatorio tecnico’. Lo ha reso noto Baik Tae-hyun, portavoce del ministero dell’Unificazione sudcoreano, nella definizione degli ultimi dettagli del vertice, il primo del suo genere in oltre due anni. Nell’agenda dei lavori, oltre alla presenza del Nord alle Olimpiadi invernali di PyeongChang, in programma dal 9 al 25 febbraio, ci sono le ipotesi su come migliorare i rapporti bilaterali. La Corea del Nord ha notificato che Ri Son-gwon, presidente del Comitato per la riunificazione pacifica della Corea, sarà a capo della delegazione di cinque persone, mentre quella del Sud sarà guidata dal ministro dell’Unificazione, Cho Myoung-gyon. I due sono a capo delle istituzioni più alte che gestiscono i rapporti e le questioni intercoreane nei rispettivi Paesi.

Intanto, il leader nordcoreano Kim Jong-un ha festeggiato il compleanno. Niente festa nazionale né celebrazioni particolari a differenza delle giornate che segnano la nascita del padre e del nonno. L’età esatta non è nota. Si ritiene che abbia intorno tra i 34 e i 36 anni. In occasione della festa del dittatore, la Corea del Nord ha inaugurato un altro resort sciistico a Kanggye, nella provincia di Jagang, vicino al confine con la Cina. La struttura polifunzionale, che si sviluppa sulla superficie di 50.000 metri quadrati, – come ribadito dal network statale Kctv – include piste da sci alpino, slittino e un centro medico. Un altro impianto sciistico per il Paese, dotato di altre stazioni, realizzate in origine per attrarre turisti e raccogliere valuta estera, sottolineando la passione per la neve di Kim, che il giovane dittatore sviluppò durante gli anni di studio nel collegio in Svizzera.

Valerio Cassetta

Nato a Roma il 26 agosto 1990, è iscritto all’Albo dei Giornalisti dal 2012 nell'elenco dei pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Lumsa di Roma nel 2015, collabora con "Il Messaggero" per la redazione sportiva. Inviato e reporter radio-televisivo.