Elezioni in Germaniavince il Partito socialistadopo 16 anni di Merkel

L'Spd ha ottenuto il 25,7% dei voti Per l'Unione peggior risultato di sempre

Il partito socialdemocratico tedesco (Spd), guidato dall’attuale vicepresidente e ministro del Lavoro Olaf Scholz, ha vinto le elezioni in Germania dopo 16 anni di controllo del Cdu con Angela Merkel al comando. Per la prima volta dal 1945 i due maggiori partiti tedeschi sono entrambi sotto il 30% e per l’Unione, la federazione formata dai partiti gemelli Cdu e Csu, è il peggior risultato di sempre con il 24,1% di preferenze. L’Spd, con un risultato insperato fino a pochi mesi fa, ha vinto con il 25,7% non ottenendo però una vittoria schiacciante. Negli altri partiti c’è delusione tra i Verdi che, nonostante abbiano ottenuto il miglior risultato di sempre, si sono fermati al 14,8%. Al 4° posto il Partito liberale democratico (Fdp) con l’11’5%.

Adesso, però, dovrà formarsi la coalizione che garantirà la maggioranza al prossimo governo. Questa mattina Scholz ha parlato a Berlino spiegando che “gli elettori hanno espresso la loro volontà in modo molto chiaro: hanno rafforzato Spd, Verdi e Liberali. E questi tre devono guidare il nuovo governo. Una coalizione social-ecologica-liberale ha saldi presupposti nella storia ed è quello che dovremo fare”. Scholz si è concentrato anche sulla posizione nell’Unione europea dichiarando che “nessuno deve cercare di dominarla”. Ha confermato che “Cdu e Csu non hanno soltanto perduto molti voti, ma hanno anche avuto il messaggio dagli elettori che adesso non potranno più stare al governo e dovranno andare all’opposizione”.

Intanto, dall’estero arrivano le prime reazioni per l’esito delle elezioni. La Cina si dice “disposta a collaborare con il nuovo governo”. La Francia spera di avere “rapidamente un cancelliere tedesco forte” e in Italia il senatore del Pd Andrea Marcucci e il ministro della Salute Roberto Speranza si dicono soddisfatti del risultato. Non contenta la leader di Fratelli d’Italia e del Partito dei Conservatori e dei Riformisti Europei Giorgia Meloni che ha commentato: “Quando le forze di centrodestra si prestano per anni ad alleanze innaturali con la sinistra finiscono per annacquare la propria identità e perdere consenso”.

Antonio Contu

Nasco a Cagliari il 19/09/1996. Ho conseguito la maturità classica nella mia città e successivamente ho preso un volo di sola andata verso Roma per la laurea triennale. Curioso fin da bambino, le mie prime parole sono state "che cos'è?", sono da sempre appassionato al mondo giornalistico, soprattutto quello moderno. Amo scrivere e parlare di calcio. Da novembre 2020 frequento il Master in Giornalismo della Lumsa.