Principe Andrea intervistatosulla vicenda EpsteinTimore a Buckingham Palace

È stato accusato di violenza sessuale nel 2015 da parte di una minorenne

Il principe Andrea, terzogenito della Regina Elisabetta II, ottavo nella linea di successione al trono, ha rilasciato un’intervista che è stata trasmessa sabato scorso dalla Bbc sul caso Epstein. Un’intervista che ha avuto un effetto boomerang. Il principe ha provato a difendersi dalle accuse di frequentazione di Jeffrey Epstein, miliardario americano sospettato di pedofilia e suicidatosi in carcere ad agosto, e da un’altra accusa: quella di avere avuto rapporti sessuali con una diciassettenne “procurata” proprio dal magnate.

Il principe nel 2015 è stato accusato di molestie sessuali da parte di una minorenne, che si è definita “schiava sessuale” di Epstein. La giovane ha raccontato di aver viaggiato su un jet privato dell’uomo per raggiungere il principe e avere rapporti sessuali con lui. Questa intervista sarebbe dovuta essere un’occasione per il principe Andrea per spiegare il suo rapporto con Epstein e smentire chi lo ha accusato di aver fatto sesso con una minorenne, ma in realtà l’effetto è stato contrario.

Buckingham Palace. C’è preoccupazione ora a Buckingham Palace. A dispetto di quanto imporrebbe il protocollo reale, il principe non ha messo al corrente la Regina di rilasciare un’intervista alla BBC su un argomento molto delicato, ma è stata informata soltanto a cose fatte, per cui non avrebbe rilasciato alcuna autorizzazione. Mentre a Westminster si tenta di limitare i danni, si vocifera anche che se il principe Carlo dovesse salire al trono, uno dei primi provvedimenti sarebbe quello di sollevare il fratello da qualsiasi incarico ufficiale.

Intanto una donna americana che accusa Jeffrey Epstein di “prolungata violenza sessuale” ha fatto appello al principe Andrea a farsi avanti e a testimoniare sulla vicenda. La donna, apparsa in pubblico con lo pseudonimo di ‘Jane Doe 15’ con a fianco la sua legale, è una delle diverse donne che accusano Epstein di abusi sessuali.

Le reazioni. “Non ho mai visto nulla di così disastroso”, commenta Mark Borokowski, esperto di comunicazione in situazioni di crisi. Secondo la sua opinione l’intervista potrà servire da esempio agli studenti su “ciò che non deve essere fatto. Era come guardare un uomo nelle sabbie mobili cui, sfortunatamente, nessuno avrebbe gettato una corda per salvarsi”. Il Mail e il Mirror criticano il principe per non avere speso nemmeno “una parola di rammarico” per le vittime di Epstein, né rinnegato la sua amicizia con l’uomo. “Non sembrava neppure consapevole della gravità del caso, ha riso e sorriso più volte durante l’intervista”, scrive il The Guardian.

Rossella Dell'Anno

Rossella Dell’Anno, nata ad Avellino il 06/07/1989. Diplomata nel 2008 al Liceo Linguistico “P.E. Imbriani” di Avellino. Laurea triennale nel 2013 in Lettere e Filosofia, indirizzo moderno, presso “L’Università degli Studi di Napoli L’Orientale”. Laurea magistrale in Editoria e Scrittura nel 2016 presso “La Sapienza”. Dal 2018 iscritta al Master in giornalismo LUMSA.