Russia condannatadalla Corte di Strasburgoper gli arresti di Navalny

Il capo dell'opposizione russa ha passato 172 giorni in carcere

Un’altra condanna per la Russia da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo, con sede a Strasburgo. La materia in questione riguarda i ripetuti arresti operati a fini politici ai danni del leader dell’opposizione Alexei Navalny, il quale negli ultimi anni ha trascorso in carcere 172 giorni.

Nella sentenza emessa oggi la Corte di Strasburgo ha quindi ordinato alle autorità russe di consentire lo svolgimento di dimostrazioni pacifiche. In precedenza la Corte aveva già chiesto di versare 63 mila euro all’oppositore Navalny a titolo di risarcimento.

Laura Bonaiuti

Laura Bonaiuti è nata a Fiesole (Fi) nel 1992. La sua passione è il giornalismo in qualsiasi sua forma. Vuole raccontare storie su carta, online, in televisione, su youtube e potenzialmente dappertutto. Ha scritto, tra gli altri, per La Repubblica (cartaceo e online) e ha collaborato con il programma televisivo Matrix su Canale 5 a Roma, dove si è trasferita da agosto 2017. Fa parte della redazione del mensile cartaceo “The New’s Room”. Adesso è giornalista praticante presso LUMSA Master School dove studia nel biennio 2018-2020. Nel maggio 2015 ha pubblicato il romanzo “Se nessuno sa dove sei” con Edizioni Piemme e "Non c'è posto per me" nel gennaio 2020 con Giunti.