FILE- In this March 13, 2019, file photo people work in the flight deck of a Boeing 737 MAX 8 airplane being built for TUI Group parked next to another MAX 8 also designated for TUI at Boeing Co.'s Renton Assembly Plant in Renton, Wash. U.S. prosecutors are looking into the development of Boeing's 737 Max jets, a person briefed on the matter revealed Monday, the same day French aviation investigators concluded there were "clear similarities" in the crash of an Ethiopian Airlines Max 8 last week and a Lion Air jet in October. (ANSA/AP Photo/Ted S. Warren, file) [CopyrightNotice: Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.]

Lettera del Ceo di Boeing"Provvedimenti per renderepiù sicuri i nostri aerei"

"Viaggi affidabili un impegno assoluto" L'Indonesia rinuncia a nuovi 737 Max 8

In seguito al tragico incidente dell’Ethiopian Airlines dello scorso 10 marzo, il Ceo di Boeing, Dennis Muilenburg, ha scritto e diffuso una lettera indirizzata a compagnie aeree, passeggeri e alla comunità dell’aviazione.

Nel suo messaggio, Muilenburg sottolinea che “sulla base delle evidenze tratte dall’incidente del volo Lion Air 610 e dai dati emersi dall’incidente del volo 302 di Ethiopian Airlines, stiamo prendendo provvedimenti per garantire appieno la sicurezza del Boeing 737 Max 8”. Il Ceo ha proseguito dicendo che “la sicurezza è al centro di quello che siamo in Boeing, e garantire viaggi sicuri e affidabili sui nostri aerei è un valore costante nonché il nostro impegno assoluto verso tutti”.

Intanto Garuda, la principale compagnia aerea indonesiana, ha annullato l’ordine di ben 49 Boeing 737 Max 8. Il motivo, dichiara la società, è che “i passeggeri di Garuda non credono più alla sicurezza dell’aereo”.

Francesco Muccino

Nato a Roma nel 1991, sono laureato in Scienze della Comunicazione. Di carattere altruista ed amante della scrittura, sono da sempre interessato all’ambito giornalistico e partecipo al Master della Lumsa per comprendere meglio quale potrà essere il mio percorso di vita.