L’Udinese espugna Anfield. Il Napoli crolla ad Eindhoven

Il giovedì d’Europa League chiude la settimana di calcio europeo. Al pareggio della Juventus in Champions ,maturato con qualche sofferenza grazie a un gol di testa di Bonucci , ha seguito la vittoria  di misura del Milan in terra Russa contro lo Zenit di Spalletti.Ma le vere sorprese arrivano dall’Europa League. L’Udinese vince 3-2 contro il Liverpool. Protagonista assoluto dell’impresa Totò di Natale, un vero incubo per la difesa dei Reds.Il furetto di Napoli, segna, difende e pennella l’assist del 3-1 aGiovanni Pasquale. Una serata da incorniciare per i Friulani di Guidolin che adesso condividono il primato del gruppo A con i russi dell’Anzi.

Vittoria facile per l’Inter sul Nefci Pesakar Futbol Klubu , una squadra che passerà alla storia di questa competizione più per il nome impronunciabile che per le caratteristiche tecniche dei giocatori. Di Coutinho, Obi e Livaja le reti del roboante 3-1.

Buona prova della Lazio che con un gol di Ederson ha ragione sugli sloveni del Moribor.La squadra di mister Petkovic adesso guida il girone J con 4 punti.

L’unica nota dolente per la compagine italiana arriva dall’Olanda. Il Napoli, sebbene giocasse con le seconde linee, è stato umiliato con un sonoro 3-0. Mazzarri al termine della partita ha detto che non si è pentito di mandare in campo giocatori meno esperti e che rifarebbe tutte le scelte.

PROSSIMI INCONTRI- Adessola Juventusdovrà vedersela contro la squadra meno titolata del gruppo: i danesi del Nordjallend, zero goal fatti e ben sei subiti. Il Milan invece aspettera a San Siro gli spagnoli del Malaga, vera rivelazione del torneo. In Europa League L’Udinese se la vedrà con gli  svizzeri dell’Young Boys , mentrela Lazioè chiamata a ripetere la bella prova di ieri sera contro gli Spurs del Tottenham. L’Inter di nuovo in terra Russa per affrontare il Kazain e il Napoli è chiamato a riscattarsi contro gli Ucraini del Dnipro.

OBBLIGO DI VITTORIA. Per risalire la china in Europa tutte le squadre hanno l’obbligo di vincere il prossimo incontro. Le squadre tedesche continuano a guadagnare punti di coefficiente Uefa, e le squadre francesi, visti anche i faraonici investimenti del PSG, rappresentano un serio pericolo per il quarto posto.