Malagò ad Amatrice
“Vogliamo contribuire
alla rinascita dei luoghi”

Nelle prossime settimane via ai sopralluoghi
Il Palazzetto di Amatrice nuovo centro CONI

Il Presidente del CONI Giovanni Malagò, insieme a una rappresentanza dirigenziale, ha visitato ieri le principali località colpite dal sisma del 24 agosto.

Nei giorni scorsi, durante la presentazione del Piano “Sport e Periferie”, il CONI aveva annunciato l’intenzione di destinare 480 mila euro ad Amatrice, Accumoli ed Arquata del Tronto per interventi legati all’impiantistica sportiva.

Scopo della visita quindi verificare la situazione delle strutture e capire come destinare i fondi.

La prima città visitata è stata Amatrice, dove Malagò ha incontrato il sindaco Pirozzi nel centro operativo comunale. Concluso l’incontro, la visita al Palazzetto. Al Palazzetto perché l’idea è quella di un ripristino funzionale della struttura per perseguire poi l’obiettivo di creare un centro CONI fruibile dall’intera comunità. Gli interventi sono ancora da definire, ma ci sono idee chiare per l’inaugurazione: la cerimonia di apertura si terrà alla presenza di una nazionale. Non rientra nel progetto lo stadio Tilesi. Per questo se ne sta già occupando la FIGC che destinerà 500 mila euro per la ristrutturazione dell’impianto.

Subito dopo è stata raggiunta Accumoli, dove ad accogliere la delegazione c’era il primo cittadino Stefano Petrucci. Al termine del sopralluogo nella città è stato stabilito di provvedere alla riqualificazione del campo sportivo.

La visita si è conclusa quindi ad Arquata del Tronto, dove il Sindaco Aleandro Petrucci ha manifestato la volontà del Comune di ricostruire il palazzetto lesionato dal terremoto. Per realizzare l’opera si dovrà vagliare la possibilità di una cooperazione con investitori privati per concretizzare l’ambizioso progetto.

Insomma, il primo passo è stato compiuto. Ora bisognerà concretizzare.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.