Sfida Barça-Real per LautaroL'Inter pensa ad AubameyangJuve, Raiola propone Pogba

Dalla Spagna: 111 milioni per Martinez Domenica sera sfida scudetto alla Lazio

El Clasico per Il Toro. Barcellona e Real Madrid hanno messo gli occhi su Lautaro Martinez: in Spagna si parla di un forte pressing delle due società sull’attaccante dell’Inter. L’interesse dei blaugrana è datato: già questa estate i catalani sembravano fare sul serio per il 23enne argentino, molto stimato dal suo compagno di nazionale Lionel Messi. Non se ne fece nulla ma ora, dopo gli infortuni di Luis Suarez e Dembélé, il presidente Josep Bartomeu potrebbe tornare alla carica.

C’è da battere però la concorrenza del Real Madrid: per i Blancos, la punta (16 gol e 1 assist quest’anno con i nerazzurri) sarebbe il profilo giusto da affiancare a Benzema, Hazard e Jovic. Base d’asta: 111 milioni di euro, prezzo fissato dalla clausola rescissoria della società milanese.

In caso di partenza di Martinez, l’Inter potrebbe rimpiazzarlo con Pierre-Emerick Aubameyang. Il cartellino del gabonese, attaccante dell’Arsenal, costa 70 milioni: una cifra non proibitiva per i nerazzurri, che nell’ultimo anno hanno fatto grande spesa in Premier League (Lukaku, Young, Moses e Eriksen, sono arrivati da Manchester United, Chelsea e Tottenham).

Dall’Inghilterra potrebbe tornare in Italia anche Paul Pogba. Il centrocampista del Manchester United potrebbe sbarcare di nuovo in Serie A: su di lui c’è la squadra che l’ha lanciato nel calcio che conta, la Juventus. L’agente del francese, Mino Raiola, nell’ultimo anno ha mandato più di un messaggio d’amore ai bianconeri. L’ultimo ieri: “Il suo secondo paese è l’Italia, non gli dispiace l’idea della Juventus”.

Chissà se le indiscrezioni di calciomercato turberanno la lotta scudetto delle due squadre. L’undici di Sarri sfiderà il Brescia, domenica alle 15. Una gara sulla carta molto semplice per i campioni d’Italia: le rondinelle sono fanalino di coda del campionato. L’Inter, al primo posto a 54 punti in coabitazione con i bianconeri, giocherà invece domenica sera allo Stadio Olimpico contro la Lazio, seconda a solo 1 punto.

Federico Marconi

Roma, 1993. Dopo la maturità scientifica abbandona i numeri per passare alle lettere: prima di approdare alla Lumsa studia storia contemporanea a La Sapienza e giornalismo alla Fondazione Basso. Ha prodotto un web-doc per ilfattoquotidiano.it e collabora con L’Espresso