Prove di dialogo tra partitinella crisi della CatalognaMa Rajoy rifiuta compromessi

Il commissario Ue Navracsis: "Trovare una soluzione costruttiva"

Nel discorso di Puigdemont al parlamento regionale programmato per lunedì il presidente catalano riferirà in merito ai risultati del referendum di domenica scorsa. Nel frattempo, si tenta di far calare la tensione in Catalogna.

Il commissario europeo all’educazione, Tibor Navracsis, cerca di essere equidistante. “Da un lato pensiamo che sia una questione interna della Spagna e non vogliamo intervenire nella politica interna di un Paese, dall’altro lato incoraggiamo entrambe le parti ad avere un dialogo costruttivo, che è la via per uscire dalla crisi”, ha dichiarato. Ieri il Parlamento Europeo ha discusso proprio su questo tema.

Ieri ci ha provato anche Pablo Iglesias. Il leader del partito Podemos ha tentato di guidare il dialogo tra il governo spagnolo e quello catalano, chiedendo di non porre precondizioni. Ma Mariano Rajoy ha rifiutato la proposta. Il premier spagnolo chiede che la Catalogna non porti nel proprio parlamento la legge che attuerebbe l’indipendenza.

Oggi, la squadra del Barcellona ha annunciato la propria disponibilità a partecipare ad un tavolo di mediazione promosso da un pool di avvocati locale.