Mile Svilar, portiere della Roma | Foto Ansa

Europa League, i sorteggiLa Roma trova il Brightonil Milan lo Slavia Praga

L'Atalanta sfiderà lo Sporting Lisbona Evitati Liverpool e Bayer Leverkusen

NYON – L’urna di Nyon si è espressa. Dopo il passaggio di turno sofferto per il Milan e una vittoria al cardiopalma per la Roma, le squadre italiane insieme all’Atalanta scoprono le avversarie che affronteranno negli ottavi di finale. La squadra giallorossa trova il Brighton di De Zerbi, i rossoneri lo Slavia Praga e l’Atalanta lo Sporting di Lisbona.

La Roma non ha mai affrontato il Brighton in competizioni europee. C’è un precedente in amichevole, datato 15 novembre 1981, quando i giallorossi di Liedholm si imposero per 4-1 all’Olimpico. Anche il Milan non ha mai affrontato lo Slavia Praga nelle coppe europee, mentre l’Atalanta ha già incrociato lo Sporting Lisbona nella fase a gironi di questa Europa League e, in passato, nella Coppa delle Coppe 1987-88 e 1963-64.

Quando si giocano gli ottavi?

Andata in programma il 7 marzo, ritorno previsto il 14 marzo. Le vincitrici dei gironi giocheranno il ritorno in casa. Se nel doppio confronto le due squadre saranno in pareggio dopo 180 minuti, si andrà ai supplementari indipendentemente dai gol fatti in casa o in trasferta. In caso di ulteriore pareggio dopo i 30 minuti dei supplementari, si andrà ai calci di rigore. Le vincitrici degli ottavi si qualificano ai quarti di finale, il cui sorteggio è in programma venerdì 15 marzo.

Le regole del sorteggio

Sono 16 le squadre rimaste in gara, le otto vincitrici dei gironi di Europa League – cioè le teste di serie – e le otto vincitrici degli spareggi per la fase a eliminazione diretta. Una sola limitazione: nessuna squadra affronterà un club della stessa federazione nazionale.

Beatrice Subissi

Nata a Roma. Sono laureata in Editoria e Scrittura presso l'Università di Roma La Sapienza e aspiro a diventare una giornalista professionista. Sono appassionata di politica internazionale, moderatamente polemica e cinica ma estremamente gentile.