Volley, Trento in semifinaledel Mondiale per clubPossibile derby italiano

Anche Civitanova tra le prime quattro Le italiane mai così bene dal 1992

Trento conquista la semifinale del Mondiale per club di volley, dopo aver superato i brasiliani del Sada Cruzeiro – vincitori del titolo nel 2016 – per 3 set a 1. Era da due anni che i gialloblu non arrivavano tra le prime quattro squadre del mondo. Raggiunta in semifinale la già qualificata Civitanova, reduce dall’impresa di Kazan, con la possibilità di un derby tutto italiano. Era dal lontano 1992 che due squadre italiane non si trovavano tra le migliori quattro, quando vinse Milano davanti a Treviso.

Dopo aver perso il primo set per 25-17, faticando in ricezione e con un attacco in cui si era mostrato efficace il solo Aaron Russell, la squadra allenata da Angelo Lorenzetti ha mostrato una grande reazione d’orgoglio nel secondo. Sul 22-24 per il Sada, i gialloblu hanno annullato quattro palle set, riuscendo a sfruttare con il neo entrato Nelli l’unica a disposizione. Il secondo set si è concluso, dunque, 26-28 per Trento.

Dopo aver raggiunto il pareggio, la Trentino Diatecx ha iniziato una gara differente, riuscendo a resistere ai momenti di sofferenza dovuti alla buona prestazione offerta dagli avversari e ritrovando così la fiducia necessaria.

Da lì, grazie al proprio temperamento e ad una maggior qualità fra servizio e attacco, la squadra trentina è riuscita ad agguantare la vittoria, grazie a Russell, autore di 24 punti col 59% a rete, Lisinac (10 punti col 69%) e Kovacevic, il quale era finito in panchina tra il primo e il secondo set.

I tre sono stati serviti da un altrettanto ottimo Giannelli, che ha offerto grande lucidità nei momenti di maggior difficoltà della partita. Il risultato del terzo set è 23-25. Nel quarto, con una partenza forte, i gialloblu si sono imposti invece ai vantaggi, per 27 a 25. Adesso per gli uomini di Lorenzetti ci sarà la possibilità di chiudere il girone B al primo posto e da imbattuti, nella sfida odierna contro il Resovia.

Andrea Murgia

Nato a Palermo l’8 aprile 1993, ho una laurea triennale in Scienze della Comunicazione e adesso ho iniziato il Master biennale in Giornalismo alla Lumsa. Amo lo sport, in particolare calcio e motori, e la musica rock e metal.