Finanziamento illecito, indagati Alemanno e Polverini

alemanno-poverini-indagatiL’ex presidente della Regione Lazio Renata Polverini e l’ex primo cittadino della Capitale Gianni Alemanno sono indagati dalla procura di Roma per finanziamento illecito dei partiti avvenuto – secondo la ricostruzione della procura – all’alba delle elezioni regionali del Lazio nel 2010.
Intanto, è già agli arresti domiciliari Fabio Ulissi, collaboratore storico dell’ex sindaco, e Giuseppe Verardi, ex manager della società di consulenza Accenture. Le misure sono state emesse nell’ambito dell’inchiesta portata avanti dai pm Paolo Ielo e Mario Palazzi, e incentrata su una mazzetta che avrebbe consentito alla Accenture di aggiudicarsi una gara d’appalto indetta da Roma Capitale per l’affidamento del servizio di manutenzione, supporto e sviluppo applicativo dei sistemi informativi dell’area del territorio del Comune di Roma. La somma, che si aggira intorno ai 30mila euro, sarebbe stata destinata ad Accenture, attraverso false fatture, per eseguire un altrettanto falso sondaggio sulla qualità dei servizi scolastici nella regione. L’inchiesta è scattata grazie a una denuncia della stessa Accenture che dopo un sondaggio interno aveva riscontrato alcune anomalie.
L’ex-sindaco capitolino era già finito nel mirino del pubblico ministero Ielo nello scorso ottobre, sempre per finanziamento illecito ai partiti, nell’ambito dell’indagine riguardante la fornitura di quarantacinque autobus alla società Roma Metropolitane.
Ancor più recente, invece, l’ultima iscrizione della Polverini nel registro degli indagati di Ielo: a novembre, per abuso d’ufficio nell’ambito di un’inchiesta su appalti pubblici in materia di sanità. Indagine che si era però chiusa con la richiesta di archiviazione da parte della procura.
Questa nuova inchiesta è, più in generale, un colpo di cannone alla zattera romana di Fratelli d’Italia, impegnata questo fine settimana nelle primarie, e sulla quale Alemanno naviga da tempo (attraverso l’impegno con Officina per l’Italia), tanto da riuscire a strappare una candidatura forte nella circoscrizione sud di Roma.

Federico Capurso

Nato a Roma il 24 Marzo 1989 e laureato in Scienze delle Comunicazioni Sociali all’Università Pontificia Salesiana. La sua carriera giornalistica ha inizio nel 2012, quando inizia a collaborare con L’Opinione delle Libertà e con il Roma Post, occupandosi di cultura e spettacolo. Nel 2013 passa a La Voce Repubblicana, dove cura la rubrica “Avviso ai naviganti”, dedicata a internet e alle nuove tecnologie. Dal 2013 cura e dirige la produzione digitale della casa editrice Edizioni del Baretti.